Attraverso una nota ufficiale Porsche ha comunicato che le trattative con Red Bull per entrare in F1 nel 2026 non hanno dato esito positivo.

Fino a pochi giorni fa l’annuncio dell’accordo tra Porsche e Red Bull in ottica 2026 sembrava imminente, invece l’attesissimo matrimonio tra la casa tedesca e il team di Milton Keynes non si farà. Attraverso una nota ufficiale, Porsche ha infatti rivelato che le trattative con Red Bull sono state interrotte, confermando quanto anticipato nei giorni scorsi. La causa dell’interruzione delle discussioni è da ricercare nella volontà del team anglo-austriaco di mantenere la sua totale indipendenza a livello decisionale, mentre la casa di Stoccarda pretendeva di rilevare il 50% delle quote della scuderia oltre a fornire assistenza tecnologica ed economica al progetto Power Unit 2026. L’ingresso di Porsche in F1 resta comunque una possibilità concreta, anche se il colosso del gruppo Volkswagen dovrà affrettarsi per trovare nuovi partner.

Porsche F1 Formula 1

“Nel corso degli ultimi mesi…” – recita il comunicato“…Porsche AG e Red Bull GmbH hanno intrattenuto delle discussioni sulla possibilità di un ingresso di Porsche in F1. Le due entità hanno ora concluso in maniera condivisa che questi discorsi non proseguiranno. La premessa è sempre stata che avremmo formato una partnership su condizioni paritarie, non solo per quanto riguarda la fornitura di propulsori, ma anche il team. Non è stato possibile raggiungere questo obiettivo. In seguito alla finalizzazione dei nuovi regolamenti, la categoria resta comunque un prospetto interessante per Porsche, che continuerà a monitorare la situazione”.

Foto: Alessandro Martellotta

A proposito dell'autore

F1 writer for Newsf1.it | FIA accredited | 📍Lucca

Post correlati

Scrivi

Formula 1 - Notizie F1, News Auto