L’ex pilota britannico, Jackie Stewart, è intervenuto alla ‘Gazzetta dello Sport’ sul futuro dell’ormai ex pilota della Ferrari, dalla prossima stagione al volante dell’ Aston Martin.

E’ ormai chiaro che la stagione attuale sia una delle più disastrose per la Ferrari e per il suo ormai ex pilota, Sebastian Vettel. Si tratta della peggior annata del cavallino degli ultimi decenni. Mai così male, infatti la situazione in classifica, con un sesto posto in classifica costruttori. Stagione da dimenticare anche per Sebastian Vettel, deludente quasi come quella 2014. Il pilota tedesco, infatti, è tredicesimo in classifica piloti, con soli 17 punti all’attivo, con un feeling mai realmente trovato con la SF1000. Di Vettel e della Ferrari ha parlato Jackie Stewart.

Jackie Stewart Vettel

Intervistato dal Corriere dello Sport, Jackie Stewart, tre volte campione del mondo di F1 (’69, ’71, ’73), ha parlato dell’attuale momento della Ferrari, e della sua stagione ‘nera’. Secondo Stewart la scuderia italiana è uno dei marchi più importanti a livello mondiale, e si augura che presto possa tornare a lottare per la vittoria. “La Ferrari è il marchio più importante rimasto in Formula 1, ma per qualche ragione, quest’anno, è stato disastroso per loro. Prego per loro e spero che il prossimo anno la rivedremo dove dovrebbe essere”, ha dichiarato.

L’ex campione si è poi espresso anche su Sebastian Vettel, alle prese con una stagione davvero complicata. “Sebastian Vettel è un vero gentiluomo e ha avuto una carriera meravigliosa. Personalmente vorrei che si ritirasse per fare quello che faccio io andando agli eventi. Sarebbe un grandissimo ambasciatore a livello internazionale per questo sport. Ma se decidesse di continuare sarebbe perché ama ancora questo sport”.

A proposito dell'autore

Cresciuto nel mito di Schumacher e della "rossa", appassionato di F1 e di motori, Copywriter e Marketer. Follow me: Linkedin: @Michele Cozzola

Post correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: