Conclusa ad Imola la doppia giornata di test organizzata dalla Pirelli, la casa milanese che fornisce i pneumatici alle scuderie di Formula 1.

Iniziato da poco il mondiale 2022, si pensa già a quello prossimo e alle sue gomme da 18 pollici. Sul tracciato romagnolo dove la scorsa settimana è andato in scena il GP dell’Emilia Romagna in cui ha trionfato Max Verstappen, è stata effettuata una doppia sessione di prove con quattro team.

Nella prima giornata si sono alternate le monoposto di Esteban Ocon con l’Alpine, l’Alfa Romeo del cinese Guanyu Zhou e l’AlphaTauri di Pierre Gasly. Il francese Ocon è quello  che ha completato più giri (122), seguito poi da Gasly (121) e da Zhou (120). 

La seconda giornata è andata in scena ieri che ha visto scendere in pista la Ferrari, con Charles Leclerc e Carlos Sainz. L’Alfa Romeo ha girato con Robert Kubica e l’AlphaTauri con Yuki Tsunoda.

La Pirelli rimane attenta a queste sessioni di prova in vista già di un nuovo mondiale, sfruttando le monoposto di quest’anno. Tsunoda ha completato 53 giri, la Ferrari ne ha messi insieme 51 e Kubica 19.

Scrivi

Formula 1 - Notizie F1, News Auto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: