F1 NEWS ROUND N. 15 GRAN PREMIO DEL GIAPPONE

Foto link tratta da Magazine PIRELLI PZERO

Si rimane in Oriente e si va proprio nel paese del Sol Levante, l’affascinante, moderno, tradizionale Giappone, terra di motori, ma anche di storia, di cibo, di leggende e di tecnologia da fantascienza, insomma tutto e il contrario di tutto, Civiltà progredita e laboriosa, un Paese da visitare e soprattutto da vivere…

Il GP del Giappone si disputato inizialmente negli anni ’76 e 1977, per poi riprendere in pianta stabile a partire dal 1987, le prime due edizioni furono disputate al circuito del Fuji proprio vicino al Vulcano di cui il circuito prende il nome, in seguito solo in altre 2 occasioni venne corso in tale pista, nel 2007 e nel 2008, tutte le altre edizioni si sono svolte nel circuito di Suzuka, la pista è 5,807 Km e verrà percorsa per 53 comprendo una distanza di 307,471 Km, lo scorso anno il Vincitore fu Sebastian Vettel col tempo totale di 1h26’49”301, il record sul giro fu in quell’occasione di Mark Webber col timing di 1’34”587 ottenuto al giro 44, L’Australiano fu anche il più veloce nelle qualifiche ottenendo la ‘pole’ con 1’30”915, al traguardo arrivò 2° a circa 7 sec. dal compagno di Squadra. La pista è formata da 18 curve 10 a destra ed 8 a sinistra ed è un circuito molto amato dai Piloti, di questi il più vincente su questa pista è stato Michael Schumacher con 6 vittorie, dei Piloti in attività troviamo Vettel con 4, Alonso con 2 seguono Raikkonen, Hamilton e Button con 1 vittoria a testa. Per quanto riguarda le Squadre (in attività) la più Vincente è stata la McLaren con 9 vittorie, seguono Ferrari con 7, Red Bull con 4, Williams 3 e Lotus 1, la Honda che ‘gioca’ in casa detiene 2 Mondiali ma come fornitore del motore. La gara di Suzuka è ricordata da molti perché in calendario per molto tempo è stata posta come ultima tappa o comunque al termine del Campionato, qui si sono consumati duelli spesso culminati in incidenti, tra questi i più famosi riguardano la rivalità tra Senna e Prost, nel 1989 i due erano compagni di Squadra, Senna aveva bisogno di vincere per tenere aperte le speranze di Vittoria del Campionato, ma nel tentativo di sorpassare Prost, questi chiuse la traiettoria ed entrambi finirono fuori pista, in verità Senna riuscì a ripartire spinto dai Commissari e a vincere, ma fu poi squalificato proprio per aver tagliato la chicane dell’incidente, determinante per la penalizzazione fu l’allora Presidente della Federazione Jean-Marie Balestre ed il Titolo andò al Pilota d’oltralpe, L’anno successivo fecero le spese di tali fatti sia Prost che la Ferrari che aveva ingaggiato il ‘Professore’, infatti si era a parti inverse ed era il Francese a dover vincere a tutti i costi, partiti entrambi in prima fila si scontrarono alla prima curva ed il titolo andò al Brasiliano,

c’è da dire però che in quella occasione ci fu una grossa polemica sul piazzamento della griglia in quanto la parte di chi fece la ‘pole’ non era dalla parte più gommata della pista, si era deciso di invertire le posizioni, chi era nella casella dispari costretto a partire dalla parte destra e viceversa, scellerata decisione sempre del Presidente della Fia , in seguito Senna dichiarò di aver agito volontariamente per pareggiare il conto dell’anno prima.

Meteo: Per Venerdì sono previsti 27° e leggere piogge, Sabato 26° e sereno, Domenica 20 con nuvole sparse, le temperature sono riferite agli orari in cui le vetture scenderanno in pista (fonte accuweather.com)

ORARI TV DEL WEEK END

Venerdì 3 Ottobre

Prove libere 1 – 03:00 – 04:30 Diretta SKY   14,30 RAI SPORT 2 sintesi  

Prove libere 2 – 07:00 – 08:30 Diretta SKY   22,00 RAI SPORT 2 sintesi

 

Sabato 4 Ottobre

Prove libere 3 – 04:00 – 05:00 Diretta SKY 

QUALIFICHE        07:00 – 08:00 Diretta SKY  14,00 RAI 2/HD differita

Domenica 5 Ottobre

Gran Premio 08:00 Diretta SKY  14,00 RAI 2/HD differita

Di seguito la situazione delle classifiche Piloti e Team

PILOTI                                                           SQUADRE

1 Lewis Hamilton 241
2 Nico Rosberg 238
3 Daniel Ricciardo 181
4 Fernando Alonso 133
5 Sebastian Vettel 124
6 Valtteri Bottas 122
7 Jenson Button 72
8 Nico Hulkenberg 72
9 Felipe Massa 65
10 Sergio Pérez 45
11 Kimi Räikkönen 45
12 Kevin Magnussen 39
13 Jean-Eric Vergne 19
14 Romain Grosjean 8
15 Daniil Kvyat 8
16 Jules Bianchi 2
17 Adrian Sutil 0
18 Marcus Ericsson 0
19 Pastor Maldonado 0
20 Esteban Gutiérrez 0
21 Max Chilton 0
22 Kamui Kobayashi 0
1 Mercedes 479
2 Red Bull 305
3 Williams 187
4 Ferrari 178
5 Force India 117
6 McLaren 111
7 Toro Rosso 27
8 Lotus 8
9 Marussia 2
10 Sauber 0
11 Caterham 0

 

 

Anteprima Video Pirelli GP del GIAPPONE


Di seguito le mescole fin qui usate dalla Pirelli

P Zero Super  Soft P Zero Soft P Zero Medium P Zero Hard
Australia Soft Medium
Malesia Medium Hard
Bahrain Soft Medium
Cina Soft Medium
Spagna Medium Hard
Monaco SuperSoft Soft
Canada SuperSoft Soft
Austria SuperSoft Soft
Gran Bretagna Medium Hard
Germania SuperSoft Soft
Ungheria Soft Medium
Belgio Soft Medium
Italia Medium Hard
Singapore SuperSoft Soft
Suzuka Medium  Hard

 

A Suzuka verranno portate le mescole PZero Medium (banda bianca) e PZero Hard (banda arancione) in quanto le curve 130R oppure la SPOON sono ad alto carico laterale, inoltre viste le temperature relativamente basse si è deciso per questo tipo di pneumatici, ancora una volta la Pirelli non porta mai una mescola che non sia consecutiva come range di utilizzo, tanta prudenza lasciando poco spazio alle strategie…

Una nota riguarda Fernando Alonso, in rete gira la voce che abbia già firmato per la Honda, Marchionne ha dichiarato alla Gazzetta dello Sport: “I nostri piloti sono liberi di decidere. Della vicenda se ne sta occupando Mattiacci. Poi ne riparleremo dal 13 ottobre”,insomma dopo aver detto che i due piloti attuali sono un punto fermo del futuro Ferrari, qui invece si lasciano intendere altre cose, sarà questa settimana che si conoscerà finalmente la destinazione, se questa dovesse cambiare, dello Spagnolo? Oppure bisognerà attendere il 13 Ottobre o la fine del Campionato? Intanto Mattiacci non parla, come Alonso del resto, qualcosa vorrà pur dire questo.

In questo GP esordirà ufficialmente Max Verstappen che parteciperà, al volante di una Toro Rosso, al posto di Vergne (già scaricato tempo fa) alle Libere 1, Max avrà venerdì 17 anni e 3 giorni, un record che testimonia però, al di la delle parole di Helmut Marko che lo ha definito più forte di Senna (!!!), quanto siano più facili da guidare le vetture odierne, ‘frullatori ibridi’ non credo proprio che gli sarebbe stata affidata una macchina quando queste avevano 1000 e più cv senza controlli elettronici, la F1 odierna è da bambini? A voi il giudizio, il mio pensiero già lo conoscete…

Marco Asfalto   

Twitter : @marcoasfalto

Seguici su Facebook Clicca su Mipiace

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: