La prima gara che segna il ritorno della Formula 1 prometteva sorprese e colpi di scena che non sono mancati. Con un risultato ben diverso dalle attese, la gara catalana ha sorpreso tutti fin dall’inizio con il rocambolesco con il contatto suicida fra le Mercedes fino alla meravigliosa vittoria di Verstappen. Ferrari in difficoltà anche nei confronti della Red Bull con podio finale per Raikkonen e Vettel.

Tutti e quattro i primi classificati  potevano giocarsi la vittoria, e l’arrivo in volata (non ne vedevamo da un po’) ci regala una bellissima gara: ecco i voti ai protagonisti delle sfide sul circuito di Montmelò.

Verstappen 10 e lode – Guida per la prima volta la Red Bull venerdì mattina. Parte quarto dietro al compagno e va a vincere una gara fantastica aiutato dalla strategia e dalla fortuna (che si sa, è sempre un’ottima alleata dei campioni). Vince la sua prima gara a 18 anni e 7 mesi abbassando il precedente primato di Vettel di una vita. Tiene dietro Raikkonen per metà gara senza commettere alcun errore, neanche una sbavatura, un’incertezza. Vince con l’autorevolezza di un veterano, e possiamo serenamente dire che il sedile Red Bull, al di là di come ci sia arrivato, lo merita tutto. Nella giornata della caduta degli dei la Formula 1 ci regala un nuovo e annunciato campione. Chapeau!

Raikkonen 8 – I giudizi sono sempre severi riguardo alle prestazioni di Kimi, che oggi però guida molto bene. Parte male, ma recupera. Strategia fotocopia a quella di Verstappen che si rivela quella giusta per andare a caccia della vittoria. Purtroppo la Ferrari funziona meglio con le gomme soft che con le medie e nella seconda parte di gara non riesce a superare Verstappen nonostante l’impegno. La trazione della Red Bull nella chicane e nell’ultima curva rende inutile il DRS e Kimi non riesce ad agguantare la vittoria che oggi avrebbe anche meritato. Secondo posto nella generale e via verso Montecarlo a caccia delle Marcedes!

 Vettel 6 – E’ uno strano periodo per Seb: sembra appannato, in difficoltà e nervoso. Anche oggi rivolge improperi a Ricciardo che tenta un attacco azzardato sì, ma tutt’altro che scorretto o pericoloso. Oggi è deluso, penalizzato da una strategia bizzarra che gli costa la vittoria. L’occasione per riaprire, almeno in parte, il mondiale è stata persa, un’altra volta.

Ricciardo 7 – Uomo sfortunato. Davanti per la prima parte di gara, poteva giocarsi la vittoria ma anche lui paga una strategia non perfetta. Prova alla disperata di passare Vettel che nel finale tallona per una ventina di giri senza riuscire a passarlo. Rallentato da una foratura nel finale, chiude comunque quarto.

Bottas 7 – Porta una Williams al quinto posto alle spalle dei migliori; ottimo risultato per una macchina difficile da guidare che su questa pista soffre. Veloce sul rettilineo ma in difficoltà sul misto.

Sainz 8 – Una gara super di Carlos, che dopo la ripartenza della Safety Car si ritrova addirittura terzo tenendo dietro per parecchi giri Vettel. Il successo del team Red Bull passa anche da questo risultato, una gara solida e assolutamente di livello che rende il fine settimana un grandissimo successo per tutta la squadra.

Perez 6 – Buona gara di Sergio. Zitto zitto guadagna un paio di posizioni dalla partenza e naviga in settima posizione chiudendo con una Force India in crescita che ha saputo ben sfruttare gli aggiornamenti tecnici portati qui.

Massa 7 – Paga una qualifica scellerata che lo taglia fuori addirittura in Q1 e parte dalla 18^ piazza. Ma recupera bene e chiude con dei buoni punti, raddrizzando un weekend iniziato malissimo.

Button 7 – Una McLaren a punti merita sempre un buon voto, anche se ormai nei primi 10 sembrano entrarci con una certa facilità. Peccato per Nando, ritirato per noie al motore.

Kvyat 4 – Il weekend peggiore della sua vita. Viene retrocesso e il sostituto vince la gara a 18 anni. Immaginiamo il suo stato d’animo, difficilissimo. Riprendersi da uno smacco del genere è terribile, ma si deve svegliare in fretta, altrimenti rischia di perdere un altro sedile prima della fine dell’anno.

di Stefano De Nicolo’

 

A proposito dell'autore

Post correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: