La Mercedes F1 del 2022, stando alle previsioni e alle simulazioni al computer, doveva essere in grado di sbaragliare la concorrenza (come fatto del resto negli anni addietro con il dominio quasi incontrastato di Lewis Hamilton) ma quando la W13 si è presentata in Bahrein le considerazioni sono state parecchio diverse da quelle che ci si aspettava, praticamente agli antipodi. 

La Mercedes non si è rivelata una vera forza in grado di lottare per il mondiale piloti ne per quelli costruttori (almeno per questo 2022) nonostante i rivoluzionari sidepod stretti che tutti ammiravano con visibilio. 

Nonostante le difficoltà e le battute di arresto la Mercedes ha preferito manette Fede al design pensato originariamente e tentare di migliorarlo salvando il salvabile piuttosto che rivoluzionare un progetto già in corso nel bel mezzo della stagione, e la scelta sembrerebbe essersi rivelata quella corretta visto che le frecce d’argento sono riuscite a piazzarsi sul podio ben 11 volte sulle 16 gare fin ora disputate; con un George Russel in forma smagliante (ben 7 podi e sempre nella top 5 se si esclude il GP di Silverstone), e un Lewis Hamilton che dopo le prime difficoltà ha saputo ritrovare quello smalto che lo contraddistingue (relativamente alla monoposto che guida ovviamente). 

F1 Mercedes Russell

 “Penso che nulla sia fuori discussione“, ha detto Russell al sito ufficiale di F1. “Di sicuro abbiamo un design davvero unico con i sidepod. Non è certo che continueremo con quel design, ma non è altrettanto escluso che cambieremo completamente la filosofia. Ma alla fine, sia che abbiamo i sidepod larghi o i sidepod stretti che non sono il fattore di differenziazione delle prestazioni, c’è di più“, ha sottolineato il britannico.

Facendo intendere poi come il focus in questo momento sia comprendere perché su alcuni circuiti la Mercedes funziona bene e su altri no: 

“Capiamo perché su circuiti come questo [Monza] e Spa non siamo stati competitivi. Ciò non significa che possiamo risolvere i problemi dall’oggi al domani. Ma dobbiamo continuare a sviluppare questa macchina e il prossimo anno sarà una sorta di evoluzione di questo e penso che ora abbiamo una direzione totalmente chiara su come sviluppare la macchina”

Scrivi

Formula 1 - Notizie F1, News Auto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: