I nuovi regolamenti di F1 per il 2022 hanno comportato un aumento di peso delle monoposto da 752 kg a 795 kg, causato dalle nuove ruote da 18 pollici e dalle migliori caratteristiche di sicurezza sul telaio.

I team hanno lottato per raggiungere l’obiettivo di peso minimo, adottando diverse strategie come la rimozione della vernice sulle livree per risparmiare peso.

Il capo della Mercedes Toto Wolff ha dichiarato in Bahrain che la sua “ipotesi migliore” era che sia la sua squadra che la Red Bull fossero “probabilmente le più sovrappeso” tra le prime 10 auto.

Dopo aver perso contro il ferrarista Charles Leclerc din Bahrain, Max Verstappen ha segnato la prima vittoria dell’anno della Red Bull in Arabia Saudita lo scorso fine settimana dopo aver visto il compagno di squadra Sergio Perez assicurarsi la pole position.

Ma il consulente della Red Bull Marko ha riconosciuto che l’auto RB18 era in sovrappeso e che doveva concentrarsi sulla riduzione di questa cifra per rimanere competitiva nella parte anteriore, dato il vantaggio di peso percepito dalla Ferrari.

Marko ha affermato che l’ulteriore sfida che la Red Bull deve affrontare per ridurre il peso dell’auto è stata il tetto massimo dei costi, che ha limitato le aree di interesse.

“È molto più difficile scendere dal peso a causa del limite di costo”, ha detto Marko in un’intervista esclusiva con Autosport Formel1.de.

“Bisogna calcolare con maggiore precisione dove si trova il progresso tecnico, dove si trovano riduzione di peso e affidabilità, ovvero queste tre componenti, e poi bisogna trovare il giusto compromesso. Ma una cosa è chiara: di certo non potrai guidare in testa in questa stagione se sei in sovrappeso”.

I team si limitano a spendere solo $140 milioni in questa stagione sotto il limite di budget, dando un pizzico particolare a Red Bull, Mercedes e Ferrari, che sono le tre più grandi operazioni della F1.

Red Bull e Ferrari hanno stabilito il ritmo iniziale di questa stagione, ottenendo una vittoria a testa, ma il tasso di sviluppo sarà più alto del solito secondo i nuovi regolamenti.

Un team che tuttavia si ritiene già essere sul filo del peso minimo è l’Alfa Romeo, che ha avuto un inizio di stagione competitivo, ottenendo un doppio punteggio in Bahrain.

Alla domanda se ritenesse che l’Alfa Romeo fosse l’unica vettura non in sovrappeso attualmente, Marko ha risposto:

“Presumibilmente hanno anche un passo più corto, non posso giudicare. Ma insieme al motore Ferrari, questo spiega le prestazioni che hanno attualmente”.

Scrivi

Formula 1 - Notizie F1, News Auto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: