L’epidemia di Coronavirus sta mettendo a dura prova il lavoro della FIA ed il regolare svolgimento dei campionati motoristici. Potrebbe verificarsi uno stravolgimento dei calendari per mettere in sicurezza il personale delle squadre.

La partenza dei vari campionati FIA 2020 è a forte rischio causa Coronavirus. I primi effetti dell’epidemia sono stati la cancellazione del Gran Premio di Cina di Formula 1, di quello del Qatar di MotoGP e dell’EPrix previsto a Sanya riguardante la Formula E. La Federazione Internazionale dell’Automobile sta attentamente monitorando l’evolversi di una situazione che ha del paradossale, di un qualcosa mai verificatosi nel passato degli sport motoristici.

Nella giornata di ieri, la FIA ha comunicato che il monitoraggio sta proseguendo sotto la guida del professor Gerard Saillant, presidente della commissione medica. In questi giorni, la FIA valuterà i calendari stagionali e nel caso sono previste alcune modifiche qualora il Coronavirus dovesse proseguire la sua rapida diffusione. Al primo posto viene la protezione degli addetti ai lavori che si recano personalmente sui tracciati e la sicurezza dei tifosi, in seguito si inizia a parlare di sport e di spettacolo. Il Gran Premio d’Australia, previsto il prossimo fine settimana, è stato confermato nelle ultime ore, ma ulteriori colpi di scena non sono esclusi. Gran parte del materiale è già stato inviato a Melbourne dalle squadre, ma la stessa cosa era avvenuta in Qatar per la il mondiale motociclistico.

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: