F1 I Sakhir, day 2: Russell e la Mercedes chiudono al top davanti a Perez e Vettel

Con un set di C5 il britannico ha condotto la freccia d’argento al comando della classifica. Sesto un ottimo Mick Schumacher con l’Alfa Romeo Racing

La giornata odierna sarà apparsa come un vero e proprio sogno per George Russell, pilota titolare della Williams che ha avuto l’opportunità di salire al volante della Mercedes W10 nei test in Bahrain. Il britannico, abbonato al fondo della griglia con la scadente monoposto di Grove, ha ottenuto la miglior prestazione calzando la mescola C5. La prestazione di Russell è stata di 1’29”029, ottenuta proprio nel corso dell’ultima ora di prove. Ben 101 i giri completati dalla freccia d’argento, confermando una regolarità ed un’affidabilità a prova di bomba. Appena 66 millesimi più indietro troviamo la Racing Point di Sergio Perez, che ha ottenuto il proprio crono a parità di gomma con il battistrada.

Terzo colui che ha comandato a lungo la lista dei tempi, ovvero Sebastian Vettel. Il tedesco della Ferrari ha girato in 1’29”319 con un set di C3, inanellando 102 tornate. Segue con la McLaren Carlos Sainz, quarto nonostante la sua vettura fosse quella utilizzata per lo sviluppo delle mescole future Pirelli. Quinto Daniil Kvyat con la Toro Rosso-Honda, mentre il sesto tempo è di Mick Schumacher. Il figlio d’arte ha debuttato con la Ferrari ieri, mentre è passato al volante dell’Alfa Romeo Racing per i test di oggi. Con le C5 è arrivato in 1’29”998 il suo miglior tempo, avvicinandosi moltissimo a quanto fatto con la SF90 a parità di mescola. Dietro al tedesco c’è lo stakanovista di oggi, vale a dire Alexander Albon che ha messo insieme 143 passaggi. La top ten è chiusa da Stroll, Ticktum e Grosjean, mentre è undicesimo Fernando Alonso che si è dedicato allo sviluppo delle gomme sulla sua Mclaren. Alle sue spalle la Haas di Pietro Fittipaldi, mentre chiudono Aitken e Latifi.