Il figlio d’arte guiderà la monoposto del padre per un’esibizione. Michael vinse tredici gare in quella stagione che gli consegnò il settimo titolo iridato

In occasione del Gran Premio di Germania ad Hockenheim, previsto nel week-end tra il 26 ed il 28 luglio, Mick Schumacher avrà la possibilità di salire a bordo della Ferrari F2004 del padre Michael. Il Kaiser dominò quell’annata, in cui portò a casa tredici vittorie ed il settimo titolo mondiale con largo anticipo al GP del Belgio a Spa.

A comunicare l’evento è stata la FIA con un comunicato stampa, in cui vengono descritte le modalità dell’esibizione: il figlio d’arte sarà a bordo della rossa sia il sabato prima delle qualifiche che nella mattinata di domenica, precedendo la parata dei piloti.

Queste le dichiarazioni del giovane Mick, attualmente impegnato in Formula 2 con la Prema e pilota della Ferrari Driver Academy: ”Penso sia fantastico guidare questa macchina ad Hockenheim. L’ultima volta in quella pista è stata quando ho festeggiato il mio titolo di Formula 3, ed ora sarò a bordo di una delle monoposto più forti della storia. Tutti gli appassionati di motorsport potranno assistere ad un momento speciale e molto toccante”.

Anche il consigliere delegato del circus, Ross Brawn, ha commentato la notizia, lui che assieme a Michael e Jean Todt è stato uno degli artefici dei trionfi della Ferrari: ”Sarà una grande emozione vedere Mick al volante di una macchina così legata a tanti bei ricordi.

La F2004 era davvero eccezionale, avendo ottenuto quindici vittorie ed entrambi i titoli mondiali in una stagione che era al culmine di un periodo d’oro. Si trattava del risultato di un lavoro enorme di un fantastico gruppo di persone e di Michael Schumacher, un pilota dal talento incredibile. Sono sicuro che tutti i tifosi che verranno in Germania saranno felicissimi di sentire quel rombo in pista ancora una volta, specialmente con Mick a bordo. Una delle richieste più frequenti del pubblico è quella di vedere più spesso le macchine che hanno fatto la storia girare sui tracciati, quindi questa esibizione sarà davvero imperdibile”.