Secondo fonti inglesi e tedesche, il Cavallino avrebbe fatto dietrofront sull’appello in merito alla penalità contro Vettel

La Ferrari non ci prova nemmeno. Stando a quanto riportano alcune fonti inglesi e tedesche, come ”Motorsport-Magazine”, la Ferrari starebbe tornando sui suoi passi decidendo di rinunciare al ricorso. La volontà di farlo era stata notificata subito dopo il Gran Premio del Canada, che Sebastian Vettel aveva vinto sul campo ma ceduto a Lewis Hamilton per via della penalità di cinque secondi.

La scandalosa scelta dei commissari di gara ha scatenato un putiferio nei tifosi di tutto il mondo, ma la Scuderia di Maranello aveva almeno deciso di prendere una posizione presentando la domanda di appello. Ora però, tutto potrebbe essere annullato. La Ferrari ha tempo fino a stasere per decidere se procedere o se rinunciare al ricorso. Pare che Mattia Binotto abbia informato la stessa FIA in merito alla rinuncia. Seguono aggiornamenti.