F1 Video I Barcellona II, day 4 ore 13: Vettel sale in cattedra, Bottas non lontano

Il tedesco ritocca il tempo di Leclerc mentre anche la Mercedes prova la qualifica

Ancora Ferrari in cima alla lista dei tempi nell’ultimo giorno di test al Montmelò. A dettare il passo oggi è Sebastian Vettel, autore con gomma C5 del miglior crono di queste prove invernali in 1’16”221, per appena 1o millesimi più veloce rispetto a quanto fatto ieri da Charles Leclerc a parità di mescola. Il lavoro tra i due è stato leggermente differente, con il tedesco che ha lavorato nella prima metà della mattinata con le C3, mentre il monegasco si era concentrato sulle C2 a banda bianca.

Ancora una volta comunque la Ferrari ha deciso di non andare per la prestazione strabiliante: Seb ha infatti effettuato record nel primo e secondo settore, perdendo poi circa 3 decimi nel terzo che sarebbero stati sufficienti per abbattere il record della pista ed anche il muro dell’1’16”. Ben 68 le tornate inanellate dal tedesco, con il tempo migliore che è stato ottenuto proprio nell’ultima mezz’ora ponendo  340 millesimi tra sé e la Mercedes di Valtteri Bottas. Il finlandese non si è spinto oltre l’16”561, ma per la prima volta in questi anni la freccia d’argento ha deciso di simulare la qualifica risultando più lenta della Ferrari, al netto dei carichi di benzina e di potenza del motore. 71 i suoi passaggi.

Sorprendente il terzo posto della Toro Rosso-Honda di Daniil Kvyat, autore di un 1’16”898 con la mescola C5. Alle spalle del russo si è issata la McLaren di Carlos Sainz, staccato di 15 millesimi dalla monoposto di Faenza. Quinto Romain Grosjean sulla Haas in 1’17”076, ma il francese ha lo scettro di pilota più attivo sino ad ora con ben 73 giri completati. Seguono la Renault di Ricciardo e l’Alfa Romeo Racing di Kimi Raikkonen, mentre resta copertissima la Red Bull: Max Verstappen è solo ottavo in 1’17”709 e con appena 29 tornate completate. La classifica è chiusa dalla Racing Point di Perez e dalla solita Williams di Kubica.