GP d’ Italia: ali molto scariche per maggiori velocità

Rispetto al Gran Premio del Belgio di F1, in Italia la Ferrari ha portato delle minime modifiche all’ala posteriore. Come si può notare nella foto sotto, ci sono solo piccole modifiche ai lati del mainplate. Andiamo a vedere dunque le modifiche per il GP d’ Italia. 

 

Immagine

In quest’altra immagine postata sotto, si possono notare le differenze sull’ala anteriore. In particolare l’ultimo flap in alto è ruotato per favorire una minore resistenza aerodinamica. Il flap è quasi completamente orizzontale ed è svergolato rispetto agli altri.

Dalle prime immagini arrivate dal circus, la Mercedes avrebbe adottato una soluzione più carica rispetto alla Ferrari. Forse conoscono il potenziale del proprio motore e hanno preferito dare più ala per avere un minimo di velocità di percorrenza in più in curva. La Mercedes ha portato un mainplate più “arrotondato”, mentre la Ferrari ha optato per un mainplate quasi dritto.

 

Immagine

La Mercedes, come era logico pensare, ha portato un’ala più scarica rispetto a quanto visto in Belgio una settimana fa.

Immagine

Un’altra scuderia che ha portato novità è l’Alfa Romeo. La scuderia svizzera ha abbandonato l’ala a cucchiaio, preferendo un’ala in stile Red Bull che si solleva leggermente al centro del mainplate.

Ala posteriore Alfa Romeo Racing

Ala posteriore Alfa Romeo Racing

La Ferrari ha provato, dunque, a “mettere una pezza” ai deficit di potenza al motore, riducendo la resistenza all’avanzamento. Questo potrebbe comportate delle minori velocità di percorrenza di curva. La Mercedes è nuovamente la favorita per questo Gran Premio: Lewis Hamilton riuscirà ad eguagliare il numero di vittorie di Michael Schumacher?

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: