Le autorità sanitarie di Montréal hanno espresso un parere contrario alla disputa del GP del Canada, che dunque potrebbe essere annullato.

Un altro pezzo del calendario 2021 di F1 sembra destinato a cadere. Secondo le indiscrezioni giunte dal Canada nella serata di ieri, infatti, il consueto appuntamento di Montréal, programmato per il 13 giugno, pare a rischio cancellazione a causa dei rischi connessi alla pandemia di Covid-19. Radio Canada ha rivelato che le autorità sanitarie della città e quelle della regione del Québec si trovano in disaccordo riguardo alla fattibilità dell’evento: i primi sono infatti categoricamente contrari alla sua disputa, poiché aumenterebbe il rischio di focolai; i secondi spingono invece per l’organizzazione di un Gran Premio a porte chiuse, utilizzando il rigido sistema di bolle messo in piedi dalla F1. Il governo centrale non si è invece ancora espresso sull’argomento.

La questione più delicata riguarda tuttavia gli obblighi contrattuali degli organizzatori canadesi verso la F1. In caso di mancata disputa dell’evento, infatti, è praticamente certo che il circuito e gli organizzatori dovranno pagare un’onerosa penale al circus. Radio Canada riporta a sorpresa che alcuni membri del governo del Québec temono, in caso di cancellazione, di vedere addirittura invalidato il contratto che lega la F1 e Montréal fino al 2029. Una prospettiva inquietante, poiché, come affermato dal Ministro dell’Economia Pierre Fitzgibbon, il Gran Premio rappresenta[…] l’evento turistico più importante del Canada”. Il sindaco di Montréal, Valérie Plante, ha invece espresso la volontà di mantenere il Gran Premio nella città dopo il 2021, ammettendo la possibilità di cancellazione dell’evento di quest’anno. Il promoter François Dumontier ha invece declinato l’invito a parlare finché non ci saranno informazioni certe.

Qualora la F1 non ricevesse il via libera per correre in Canada, l’Istanbul Park rappresenterebbe la scelta più ovvia per sostituire il circuito dedicato a Gilles Villeneuve. Il tracciato turco possiede la licenza FIA di Grado 1 e nel 2020 ha ospitato la gara che ha incoronato sette volte campione del mondo Lewis Hamilton. Inoltre, l’Istanbul Park rappresenterebbe una destinazione perfetta dal punto di vista logistico, dato che si trova molto vicino a Baku, dove sette giorni prima si disputerà il GP dell’Azerbaijan.

Formula 1 - Notizie F1, News Auto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: