F1 – La recente indagine Pirelli relativa agli incidenti di Lance Stroll e Max Verstappen al Gran Premio dell’Azerbaigian a Baku ha portato alla revisione della direttiva tecnica FIA TD 003 al numero C.

Il 15 giugno la Pirelli, insieme a FIA, aveva pubblicato un comunicato ufficiale il quale dichiarava di aver concluso le indagini sui pneumatici posteriori sinistri coinvolti negli incidenti occorsi a Lance Stroll e Max Verstappen nel Gran Premio dell’Azerbaijan concordando, di fatto, una nuova procedura. La procedura comprende una direttiva tecnica già distribuita ai team per il controllo delle condizioni di utilizzo dei pneumatici durante il weekend: la TD003.

La FIA pubblica, tramite i suoi canali Web ufficiali, moltissimi documenti. Sia su fia.com che formula1.com è facile trovare regolamenti tecnici e sportivi, rapporti dei giudici di pista, note della direzione gara, verifiche tecniche…ma non le direttive tecniche.
Nel corso degli anni piloti e team principal hanno cercato di far emergere soluzioni al limite dei diretti avversari utilizzando i media oppure utilizzando i canali ufficiali come le comunicazioni box. Tra i più famosi degli ultimi anni possiamo ricordare il doppio diffusore, portate carburante, mappature motore, ali flessibili e, tra i più pesanti del tifoso ferrarista, quello sulla combustione dell’olio. Tutti i team hanno cercato di sfruttare al meglio le famose “aree grigie” del regolamento e la FIA è corsa ai ripari emanando direttive tecniche. Come quella relativa ai parametri di funzionamento degli pneumatici, la TD 003 per l’appunto.

f1 Verstappen
Verstappen

Ma le Direttive Tecniche emesse dalla FIA non sono disponibili pubblicamente e sono distribuite solo ai membri della FIA e ai soli team. Perché?

Facendo un piccolo salto nel passato, per il Gran Premio d’Australia del 2013 il compianto Charlie Whiting, intervistato per un problema tecnico contemporaneo, aveva dichiarato: “Durante tutto l’anno si ottengono una serie di chiarimenti con i team principal delle squadre che poi magari vengono analizzati e inseriti nel regolamento tecnico/sportivo dell’anno successivo. Ecco il motivo per cui non possono essere pubblicati perché su certe cose saremo imprecisi. E non vogliamo esserlo prima di pubblicare i regolamenti”.

Un discorso anche corretto ma, durante la trasmissione televisiva Sky Sports F1 dal Paul Ricard di questo fine settimana, proprio mentre si parlava della questione pneumatici, gli inviati Sky erano in possesso di una copia cartacea della TD 003.
Perché stava circolando una direttiva tecnica FIA al di fuori dei team?
La risposta può essere letta nella dichiarazione di Christian Horner: “Penso che il problema con la direttiva tecnica sia che, come abbiamo visto nel caso delle gomme Pirelli, che la direttiva è il parere del delegato tecnico. Non è un regolamento, non è normato, è solo un parere”.

Anche questo è….Formula 1!

A proposito dell'autore

Post correlati

Formula 1 - Notizie F1, News Auto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: