Secondo ritiro consecutivo in Belgio per il pilota della Alfa Romeo Racing, Antonio Giovinzzi, andato violentemente a muro all’undicesimo giro del GP

Antonio Giovinazzi, alfiere italiano dell’Alfa Romeo Racing, chiude il weekend con un ritiro e… anche con un po’ di spavento. All’undicesimo giro del GP del Belgio il pilota italiano, in uscita da Les Fagnes (curva 13), perde il controllo della vettura e va a sbattere violentemente contro le barriere. Una ruota della sua vettura, staccatasi a causa del forte impatto, colpisce la macchina del malcapitato Russel, anch’egli costretto poi al ritiro. I due escono fortunatamente illesi dalle proprie vetture.

 

 

Stavo spingendo molto per restare in zona DRS e stare dietro a Seb [Vettel]”, ha affermato il pilota pugliese, “e, all’improvviso, ho perso il controllo della macchina. Quando si è al limite, l’errore è dietro l’angolo. Chiedo scusa a tutto il team che non merita questo, ed anche a George [Russel] per avergli compromesso la sua gara“.

Egli, però, riesce anche a trarre qualche nota positiva da questo GP: “C’è pero qualcosa da salvare da questa gara: la mia ottima partenza. Sono riuscito a guadagnare posizioni, in modo tale da lottare con le Ferrari“.

Giovinazzi conclude ricordando che la prossima gara sarà, per lui, molto speciale: “La prossima gara sara quella di casa per me. Ora devo lasciarmi l’incidente alle spalle e essere concentrato per il prossimo weekend“.

 

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: