Nel pomeriggio francese sia Vettel che Raikkonen non hanno brillato nella simulazione di qualifica con gomma Ultrasoft ma hanno primeggiato, sopratutto con il tedesco, nel passo gara.

Un venerdì da “up and down” quello passato dalla Ferrari quest’oggi. Questo perchè entrambi gli alfieri della Rossa, nella simulazione di qualifica non hanno ottenuto grandi prestazioni (5° Raikkonen e 6° Vettel) a confronto con Hamilton, leader di giornata e le due Red Bull.

Nel passo gara invece la padrona, almeno per questo venerdì francese, è stata proprio la stessa Ferrari. Con le gomme Supersoft (1.37.1 il miglior crono) Vettel ha tenuto un ritmo molto costante tra 1.37 basso/1.38 basso in un run abbastatanza prolungato e dove lo stesso tedesco aveva detto via radio che avrebbe voluto fare qualche giro in più. Negli ultimi minuti della sessione il pilota della Ferrari ha messo insieme qualche giro con le gomme Ultrasoft, realizzando due crono molto interessanti: 1.35.8 e 1.36.8 con il solo Ricciardo che nel “time attack”ha sigliato un 1.36.2 , sempre con gomme viola.

Ferrari che deve quindi sistemare qualcosa per migliorare la qualifica e cercare di rimanere in lotta con Mercedes e Red Bull. Anche qui in Francia, la scuderia italiana ha portato qualche novità come una nuova ala anteriore, rivisitata rispetto a quella usata in Canada e confermato i nuovi bargeboard introdotti nel gp canadese.

Prestazione nella simulazione di qualifica che potrebbe essere inficiata dal solito utilizzo di mappature “soft”, nel caso di Raikkonen, e dell’impiego della Pu 1 causa rotazione componenti per Vettel. Inoltre, nel intervista post libere, proprio Vettel ha spiegato che nel giro veloce mancasse anche qualcosina di suo nello sfruttare al meglio il potenziale della monoposto ma è solo venerdì…

Vettel: “Il passo gara è ok ma dobbiamo migliorare per la qualifica”

Nel “solito” venerdì Sebastian Vettel non è andato oltre il quinto posto in entrambe le sessioni di libere. Il tedesco non sembra molto entusiasta del circuito del Paul Ricard e nel intervista post libere non lo ha nascosto, non togliendo qualche autocritica per la mancata prestazione sul giro veloce.

Credo che tutto sommato non sia la pista più entusiasmante. È piuttosto complicata e a livello tecnico bisogna azzeccare certi passaggi. Ho faticato abbastanza questo pomeriggio nella simulazione di qualifica, mentre nei long run quantomeno sono riuscito a fare qualche giro di fila migliore. Vediamo, penso che la macchina abbia più potenziale a disposizione, io però non sono riuscito a tirarlo fuori. Speriamo di trovare qualcosa stasera“.

Anche in Canada Vettel ha dovuto affrontare un venerdì poco tranquillo e non al top, ma poi con la Pole del sabato e la vittoria della domenica il weekend si era completamente rovesciato in suo favore. Vettel spera che questa “trasformazione” possa accadere anche in questo weekend cercando, in primo luogo, di migliorare le proprie performance in qualifica.

GP di Francia 2018 - Venerdì - Sebastian Vettel, Le Castellet 2018

Nel passo gara invece il tedesco è stato complessivamente il migliore sia molto rapito ma anche molto costante nei tempi, sopratutto con la gomma Supersoft.

Sul giro secco sembriamo un po’ indietro, sulla simulazione gara i tempi mi sembravano buoni. Piuttosto che studiare i dati devo capire cosa devo fare io con la macchina, di cosa ha bisogno la macchina. Sul giro secco non sono riuscito a mettere insieme le cose, quindi non ho fatto dei buoni giri, per questo non sono troppo stressato a riguardo. Di solito in qualifica riusciamo a recuperare, ma come ho detto stanotte devo capire cosa devo fare con la macchina e oltre a questo dobbiamo capire cosa fare per renderla più veloce. A quel punto credo che domani le cose potranno andare bene“.

Raikkonen: “Nessun problema con le gomme oggi”

Kimi Raikkonen ha concluso entrambe le sessioni di libere odierne davanti al compagno di squadra. Nelle seconde libere ha concluso al quarto posto, dietro alla Mercedes WO9 di Hamilton e alle due RB14 di Ricciardo e Verstappen.

A parte qualche testacoda, sessioni molto lineari per il finnico che come il compagno di team ha mostrato un bel passo gara nonostante una simulazione di qualifica non esaltante. Ma ciò che sembra rasserenare Kimi è proprio il passo gara messo in mostra questo pomeriggio.

“Io avevo già corso in passato su questa pista, per me non è totalmente nuova. Sarà nuova in gara, quello sì, ma è stata una buona giornata. Le condizioni questo pomeriggio sono state piuttosto complicate nel pomeriggio, ma nel complesso è stato bello girare su questa pista”.

GP di Francia 2018 - Venerdì - Kimi Raikkonen, Le Castellet 2018

Parlando delle gomme, che come ricordiamo sono le stesse usate a Barcellona con il battistrada ridotto di 0,4 mm, il finnico non ha evidenziato alcun problema sulla SF71H affermando come per ora si siano comportate come dovuto.

“Credo che le gomme oggi si siano comportate piuttosto bene. Non possiamo ancora paragonarle con le prestazioni di Barcellona, ma oggi non abbiamo avuto problemi a riguardo”.

Giuly Bellani

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: