Secondo l’ex patron della F1, Mick Schumacher farebbe meglio a dimenticare il circus e trovare la proprie dimensione in altre categorie.

Con la comunicazione del probabile approdo di Logan Sargeant in Williams, resta ormai un solo sedile da assegnare per completare la griglia della stagione 2022 di F1. Si tratta di quello della Haas, ormai conteso da due tedeschi: Mick Schumacher, alla ricerca della conferma, e Nico Hulkenberg, che mira a ritrovare un sedile a tempo pieno dopo tre stagioni. La scelta pare destinata ad arrivare nel weekend del GP del Brasile, in cui scopriremo se il giovane figlio d’arte, che fin qui ha impressionato solo in rare occasioni, o l’esperto ex Renault conquisterà l’ultimo posto disponibile. Tuttavia in molti, tra cui anche Bernie Ecclestone, ritengono che Schumacher farebbe meglio a distaccarsi dalla F1 per cercare fortuna altrove.

Queste le parole dell’ex patron della F1, raggiunto da RTL: “Non penso che sarà in griglia. Le sue prestazioni hanno deluso il pubblico, anche se non sappiamo se sia colpa sua o del team. Chiaramente è difficile trovare qualcuno che possa fornirgli una vettura vincente. In questo momento la sua attuale squadra non può farlo. Forse dovrebbe lasciar perdere la F1 e concentrarsi su altre categorie del motorsport. Il suo cognome è il fardello più grande, ma lui cerca come meglio può di essere all’altezza. Ed è proprio questo che lo porta a finire nei guai, perciò gli dico: lascia stare e vinci in un’altra categoria. Penso che Mick voglia accanto a sé persone molto fidate, con le quali poter viaggiare, parlare e confidarsi. Altri piloti invece non ne hanno bisogno: se Verstappen venisse gettato in mare e non sapesse nuotare, troverebbe comunque la maniera di sopravvivere”.

Foto: Alessandro Martellotta per newsf1.it

Scrivi

Formula 1 - Notizie F1, News Auto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: