Il regolamento tecnico della FIA ha chiarito quali saranno le caratteristiche delle nuove macchine

Nel 2019 ci saranno grandi cambiamenti nel mondo della Formula 1. La semplificazione dell’ala anteriore e l’allargamento di quella posteriore ne saranno le caratteristiche principali, ma ci saranno anche ulteriori modifiche. L’ala anteriore come noto sarà oggetto di una importante semplificazione. La sua larghezza aumenterà sino a due metri, con un numero massimo di cinque elementi orizzontali. Notevoli anche i cambiamenti riguardo agli sbalzi della vettura. Gli sbalzi massimi anteriori e posteriori, ovvero le distanze massime dell’ala anteriore e posteriore rispetto ai relativi assi ruote, passano dagli attuali 1200mm e 710mm a 1225mm e 810 mm. A parità di passo insomma, la lunghezza delle vetture crescerà di ben 125mm, portando a vetture ancor più lunghe rispetto a quelle odierne.

Un profilo privo di alette aerodinamiche costituirà le prese d’aria dei freni anteriori e posteriori, e verranno aboliti effetti aerodinamici di mozzi ruota e bulloni. Saranno eliminato anche i mozzi soffiati anteriori. Le dimensioni dell’ala posteriore passano dalle attuali 800mm di altezza per 950 mm di larghezza a 870 mm di altezza per 1050 mm di larghezza. Il peso minimo delle monoposto passerà da 733 kg a 740, pilota incluso. 80 kg il peso minimo del pilota.

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: