E Jeddah fu. La Formula 1 si appresta ad affrontare il penultimo appuntamento di questa stagione, e il pilota della Ferrari Carlos Sainz crede che il Gran Premio dell’Arabia Saudita rimescola il campo, e si aspetta una battaglia molto serrata.

I risultati del precedente Gran Premio del Qatar sono una prova delle affermazioni dello spagnolo, dal momento che la Ferrari – solitamente in alternanza con la McLaren per lo status di best of the rest dietro Mercedes e Red Bull – è stata superata da personaggi come Alpine, con Fernando Alonso che ha conquistato un famoso podio dopo il suo ritorno, il suo compagno di squadra Esteban Ocon ha ottenuto il quinto posto e Lance Stroll di Aston Martin è arrivato sesto.

La Ferrari si è però dovuta accontentare del settimo e dell’ottavo posto rispettivamente per Sainz e Charles Leclerc.

Sentito da Motorsport, sulle sue previsioni per la nuova aggiunta al calendario di F1, il cui layout presumibilmente favorirà la Mercedes, Sainz ha dichiarato: “Le ultime piste sono un po’ sconosciute.

“Ovviamente a Jeddah non abbiamo idea di cosa troveremo”, ha ammesso, mentre continuava a descrivere le caratteristiche del nuovo circuito cittadino intorno alla città costiera.

“Sembra un circuito ad altissima velocità, e abbiamo visto in un circuito ad alta velocità che con auto come Alpine, McLaren e AlphaTauri, all’improvviso il campo si comprime molto. Quindi potrebbe essere una battaglia molto serrata a Jeddah”, ha previsto il 27enne.

Sainz ha poi continuato a discutere del finale di stagione ad Abu Dhabi, dove sono state apportate modifiche al suo circuito di Yas Marina per migliorare lo spettacolo delle corse.

“Ad Abu Dhabi, con le nuove modifiche apportate anche alla pista, sembra una pista a velocità più elevata rispetto a quella di una volta”, ha sottolineato. “Ci sono meno chicane e più natura ad alta velocità, e questo potrebbe anche riunire tutto il centro classifica.

“Quindi saranno un paio di gare molto, molto dure”, crede Sainz. “Ma se continuiamo a lavorare come stiamo facendo, lavorando come una squadra, penso che possiamo essere fiduciosi che continueremo a riportare punti”.

Nonostante la Ferrari abbia ora 39,5 punti di vantaggio sulla McLaren, terza nella classifica costruttori, lo spagnolo è irremovibile sul fatto che la posizione della squadra non sia ancora assicurata.

“Ovviamente il campionato non è ancora finito, mancano due gare e nelle ultime due ci stiamo davvero concentrando per cercare di essere i migliori”, ha detto. “Ma se guardo a dove eravamo l’anno scorso, sesti, con pochi punti in campionato, penso che abbiamo fatto il massimo con i regolamenti attuali”.

“Nel complesso, penso che la squadra abbia fatto grandi progressi con ciò che era possibile fare. Per questo sono così felice perché la terza posizione è un ottimo risultato per gli sforzi”, ha concluso il pilota di Madrid.

Sainz, alla sua prima stagione in Red, si è inserito molto bene. Ha ottenuto tre podi in questa stagione ed è attualmente settimo nella classifica dei piloti di F1, a soli 6,5 punti dal suo compagno di squadra, Leclerc, sesto.

Scrivi

Formula 1 - Notizie F1, News Auto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: