Le Mercedes monopolizzano la prima fila, con Bottas che strappa la pole a Russell per 26 millesimi. Terzo Verstappen ma Charles si inventa una qualifica mostruosa con la Ferrari. Disastro Vettel ed Albon.

Qualifica incredibile quella del Gran Premio di Sakhir, dove le Mercedes hanno confermato il proprio dominio. Valtteri Bottas è in pole davanti a George Russell, con il miglior tempo siglato in 53”377. Impressionante il lavoro svolto dal britannico al debutto sulla W11, visto che è rimasto staccato dal compagno di squadra per soli 26 millesimi. Ottima la prova anche per Max Verstappen, terzo sulla Red Bull targata Honda a 56 millesimi dal finlandese.

Strepitosa ed inaspettata la quarta piazza ottenuta da Charles Leclerc, che ha portato la Ferrari in seconda fila su una delle peggiori piste in assoluto per questa monoposto. Solo due decimi hanno separato il monegasco dal sogno della pole, un gran peccato considerando che non ha neanche svolto l’ultimo tentativo per l’esaurimento delle gomme Soft. Disastroso come al solito Sebastian Vettel, tredicesimo ed ormai incapace di attaccare l’accesso al Q3. Quinto Sergio Perez con la Racing Point, mentre Lance Stroll è solo decimo. Positivo il lavoro di Daniil Kvyat che ha condotto in sesta piazza l’AlphaTauri, seguito dalla Renault di Daniel Ricciardo e dalla McLaren di Carlos Sainz. Nono Pierre Gasly, insolitamente battuto dal russo.

Tanto spettacolo nel Q1, dove Albon rischia clamorosamente l’eliminazione. Bravissimo Antonio Giovinazzi a passare il taglio, mentre l’altra Alfa Romeo Racing di Kimi Raikkonen è solo penultima davanti alla Haas di Pietro Fittipaldi. Resta fuori anche Kevin Magnussen, davanti alle Williams di Nicholas Latifi e Jack Aitken. Buona la prova del britannico, a soli 96 millesimi dal compagno di squadra. Passano agevolmente il turno le Ferrari.

Nel Q2 in molti tentano la carta delle Medie, ma solo le Mercedes riescono a qualificarsi con questa mescola. La sessione regala tantissime emozioni, con delle esclusioni che sorprendono notevolmente: vanno fuori infatti Esteban Ocon, Alexander Albon, Vettel e Lando Norris. Con loro, anche Giovinazzi resta fuori, mentre Leclerc si mette dentro con una grande prestazione proprio sotto la bandiera a scacchi. Alle 18:10 di domani la partenza della gara.

Formula 1 - Notizie F1, News Auto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: