È ancora prestissimo per dire che la Ferrari è tornata, e infatti Binotto ritiene che nonostante la doppietta rossa alla gara inaugurale della stagione 2022, i favoriti rimangono gli uomini della Red Bull.

Neanche il tempo di godersi la vittoria che siamo già entrati in una nuova Race Week, questa volta in Arabia Saudita. Ma i ricordi del Bahrain sono ancora sospesi nella mente.

Ci sono voluti tre giri al pilota della Ferrari Charles Leclerc per mostrare perché è un potenziale contendente al titolo di Formula 1. Charles Leclerc ha conquistato la pole, ha vinto il GP e si è preso pure il punto addizionale.

Ma ciò che ha impressionato è stato il modo in cui è entrato in punta di piedi nella lotta con il campione del mondo Max Verstappen – il suo ex rivale adolescente dai tempi del kart – uscendone vincitore.Verstappen lo ha superato tre volte ai giri 17-19, ma Leclerc ha trovato sempre il modo di risuperarlo con intelligenza per riconquistare il suo posto in ogni occasione.

Non c’era un accenno di panico, nonostante chi avesse di fronte. Leclerc ora è in testa alla classifica piloti con 26 punti, con il compagno di squadra Carlos Sainz Jr. secondo con 18.

“Siamo entrambi molto felici di avere una macchina capace di vincere. E lotteremo per questo di sicuro”. Ha affermato il monegasco.

Il rosso brillante della Ferrari sta attirando l’attenzione, ma il team principal Mattia Binotto pensa che la Red Bull sia in vantaggio ritenendo il team di Milton Keynes ancora favorito.

“La Red Bull aveva portato un bel pacchetto nell’ultimo giorno dei test e avevamo visto che poteva valere mezzo secondo. Senza di quello avremmo avuto un po’ più di margine sui nostri diretti rivali. La realtà dei fatti è che la Red Bull con quel pacchetto si era portata al nostro livello o forse anche meglio.

Credo che in qualifica, molto tirata e stretta, Max avrebbe potuto conquistare la pole e, probabilmente, avremmo visto un’altra gara. Anche se guardiamo al primo stint, noi avevamo gomme nuove su Charles e lui aveva pneumatici usati, ma è riuscito a tenere il nostro passo fintanto che non ha avuto problemi all’impianto frenante. Io ritengo la Red Bull favorita, con Max che è il campione del mondo.

Noi in Bahrain ce la siamo giocata, e forse in modo un po’ fortunato abbiamo portato a casa una doppietta che è una bellissima cosa, un bel premio per la squadra”.

Scrivi

Formula 1 - Notizie F1, News Auto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: