Le prime fasi della stagione 2022 di Formula 1 hanno visto svilupparsi una lotta per il titolo tra Max Verstappen e Charles Leclerc, ma l’ex pilota di F1 Jean Alesi ritiene che la battaglia del 2023 potrebbe essere più focalizzata sui loro team.

La Scuderia Ferrari sembrava avere un vantaggio sui rivali quando è iniziata la stagione 2022 di F1, con Charles Leclerc che ha costruito un divario importante in campionato nelle prime gare.

Tuttavia, la Red Bull ha subito colto l’occasione quando la sfida della Ferrari è svanita, mentre la Mercedes ha continuato a lottare con i problemi di porpoising sulla sua W13.

Max Verstappen ha continuato a dominare la stagione e ha conquistato il suo secondo titolo con quattro Gran Premi d’anticipo.

In quanto tale, Alesi pensa che il designer della Red Bull Newey potrebbe essere il fattore cruciale nel decidere chi favorirà il campionato nel 2023.

Ad Autosprint Alesi ha commentato: “Red Bull, che attualmente è leader assoluto in Formula 1, è incredibilmente forte in ogni campo. Anche Mercedes. Stanno diventando più forti, soprattutto dopo la vittoria di Russell in Brasile. Non credo che sbaglieranno due volte nel progettare un’auto. Se guardiamo davvero a come stanno le cose, il vero fattore da considerare è Adrian Newey. Da quando la F1 ha annunciato che c’erano nuove regole e gli ingegneri hanno avuto libertà, Newey ha fatto la differenza”.

Mentre la lotta in pista si giocherà tra i piloti, Alesi – che ha corso in Formula 1 tra il 1989 e il 2001 – si aspetta che l’influenza di Newey sia particolarmente importante.

NEWEY IL FATTORE DECISIVO

“Newey è diventato il fattore decisivo, perché è in grado come nessun altro di continuare a migliorare la macchina durante la stagione, anche se si tratta solo di piccoli cambiamenti”, ha spiegato Alesi. “Alla fine, però, sono piccoli guadagni. Ecco perché non credo che sarà una battaglia tra Verstappen e Leclerc, ma fondamentalmente tra Newey e la Ferrari. Se esce di nuovo un capolavoro, anche quest’anno sarà tutto molto difficile. D’altra parte, se la Red Bull di quest’anno avrà qualcosa di fallibile e fragile, le cose potrebbero cambiare”.

Scrivi

Formula 1 - Notizie F1, News Auto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: