Bernie Ecclestone, ex capo della Formula 1, avrebbe un rapporto molto stretto con Christian Horner, Team Principal Red Bull. Horner che è attualmente al centro di un’investigazione interna al proprio team per “comportamento aggressivo” nei confronti di una dipendente.

I capi del team di Milton Keynes avrebbero già chiesto all’inglese di abbandonare il proprio ruolo da Team Principal, per evitare di peggiorare la sua reputazione.

Si hanno ora però nuove indiscrezioni: il “comportamento aggressivo” di Horner sembrerebbe non riguardare più la sfera sessuale, come invece dichiarato all’inizio. Il Team Principal non avrebbe infatti mandato nessuna foto non richiesta, ma avrebbe solo contestato la condotta della dipendente in questione.

Alcune novità sono previste per venerdì, quando Horner e altre persone saranno interrogate dall’avvocato affidato al caso da Red Bull Austria. Già alcune persone sono state indagate, ma con molta difficoltà si avrà un verdetto a breve. L’idea del team era però quella di risolvere la questione prima del lancio della RB20, previsto per il 15 febbraio.

In questo scandalo si sarebbe aggiunta una nuova figura, quella di Bernie Ecclestone. Ecclestone è in buoni rapporti con Horner, e sarebbe dunque entrato in scena nel ruolo di mediatore nei confronti di Christian per non farlo dimettere volontariamente.

A proposito dell'autore

Post correlati

Scrivi

Formula 1 - Notizie F1, News Auto