Sono passati quasi 20 anni dal lancio di questa vettura, la BMW M3 E46 era e resta ancora oggi una delle migliori sportive dell’ultimo ventennio.

Ci sono auto che restano impresse nel cuore degli appassionati, che non sembrano subire lo scorrere del tempo anzi, più passano gli anni più acquistano valore, non solo a livello economico, ma soprattutto emotivo. Una di queste è sicuramente la mitica BMW M3 E46, una delle migliori realizzazioni che siano mai uscite dallo storico reparto “M”, ossia il reparto motorsport della casa di Monaco. Equipaggiata con l’ultimo 6 cilindri aspirato che fino a quel momento era la scuola di pensiero di BMW per le sue sportive di punta, motore aspirato ad alto numero di giri. Già perchè quel motore più volte vincitore del premio Engine Of The Year, dotato della massima tecnologia BMW dell’epoca tra cui il valvetronic ed il sistema doppio vanos, arrivava a spingere la vettura fino a 7900 gir/min con un suono metallico unico che ti invitava a tirare ogni singola marcia sino al limitatore tant’era bello quel gusto del motore aspirato.

Passando ai numeri si trattava di un 3246cc da 343 CV (diventati 360 con la versione csl) a 7900 gir/min e 365 nm di coppia a 5000gir/min, con questi valori riusciva a coprire lo 0-100 km/h in 5,2 sec. Certo oggi dati del genere non fanno gridare allo scandalo, ma come potete immaginare i numeri passano in secondo piano rispetto al piacere di guida, quest’ultimo enfatizzato dall’ottimo cambio manuale di cui la vettura era dotata (in opzione c’era anche il sequenziale smg) ma su un’auto come questa il cambio manuale è un valore aggiunto!

A proposito di valore, le quotazioni stanno salendo molto in fretta per questa M3 oltre che per il suo piacere di guida, per il suo design ancora attuale. La BMW M3 E46 è stata la nave scuola per molti stuntman, diversi piloti di drift hanno cominciato proprio con questa magnifica auto.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: