L’olandese della Red Bull monta nel finale le SuperSoft e ottiene il miglior tempo. Sesta posizione per Hamilton

La prima delle due giornate dedicate ai test della Pirelli si è chiusa nel segno di Max Verstappen. La Red Bull #33 è stata la più veloce sul tracciato di Barcellona, con le vetture tornate in pista subito dopo il GP di Spagna di domenica. L’olandese ha girato in 1’17”528 con le SuperSoft, montate sul finale della sessione che gli ha permesso di scalare la classifica. Le prestazioni sono comunque state lontane da quelle delle qualifiche di sabato, dove Hamilton ha staccato la pole in 1’16” basso. L’olandese ha messo insieme la bellezza di 148 giri oggi, alle spalle soltanto della Mercedes di Hamilton che ha inanellato ben 151 tornate. Domani sulla Red Bull salirà l’esordiente Jake Dennis.

La seconda posizione se l’è presa la Renault con Carlos Sainz. Lo spagnolo, ottimo settimo domenica, ha girato però con le HyperSoft, mescola che debutterà a Monte Carlo. Il suo tempo è stato di 1’17”562, dunque a soli 34 millesimi di distacco dal battistrada ma con due mescole di vantaggio. La terza piazza è andata a Sebastian Vettel, che con le Soft ha girato in 1’17”659 e mettendo insieme 136 tornate. Molto probabilmente la Ferrari è stata tra le tre squadre che hanno optato per testare le gomme Pirelli a battistrada ribassato che tanto hanno messo in crisi la SF71-H nel week-end spagnolo.

Il quarto tempo di Grosjean ha confermato il buono stato di forma della Haas, nonostante l’ennesima follia del francese nel primo giro del Gran Premio Alle sue spalle troviamo la Force India di Nicholas Latifi, il primo dei non-titolari messo al volante oggi dalle squadre. Come detto, in giornata è stato Lewis Hamilton il più attivo con 151 giri e il miglior tempo in 1’18”543 con la mescola Soft in mattinata. Interessante la soluzione vista sulla W09: i tecnici di Brackley hanno portato sulle paratie dell’ala posteriore dei led luminosi, da utilizzare in caso da pioggia.

La quarta fila virtuale è composta dalla Mclaren di Vandoorne e dalla Alfa Romeo-Sauber del nostro Antonio Giovinazzi. Il pugliese ha girato in 1’19”693 con gomme medie, totalizzando in totale 135 giri con una certa regolarità. Seguono Oliver Rowland con la Williams, Lando Norris con la Mclaren e George Russell con la Force India. L’ultima fila è formata da Sean Gelael e Oliver Turvey.

 

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: