Il thailandese affiancherà Daniil Kvyat nella prossima stagione sulla monoposto di Faenza

La Toro Rosso ha annunciato che sarà Alexander Albon il secondo pilota per la stagione 2019. Grazie al doppio passaporto inglese e thailandese, Albon utilizzerà i fondi disposti dalla Red Bull di Bangkok per debuttare in Formula 1 il prossimo anno. Questo significa che verrà appiedato Brendon Hartley, mentre Pierre Gasly è stato già da agosto annunciato come pilota Red Bull. Nel 2019 sembrava che Albon dovesse correre con la Nissan in Formula E, ma il contratto con la casa nipponica è stato recentemente risolto e così sarà disponibile a guidare con la Scuderia di Faenza.

Albon è attualmente impegnato in Formula 2 con il team Dams, con il quale ha conseguito ben quattro vittorie in stagione. La Thailandia crede molto in lui e dovrà ringraziare lo stretto legame che lega la Red Bull al suo paese se avrà la possibilità di fare il grande salto nella massima Formula. Anche lui è una vecchia conoscenza dei bibitari: Alexander era infatti un membro del vivavio nel 2012, stagione alla fine della quale venne appiedato dopo pessime performance nel campionato di Formula Renault 2.0. Si tratta di un altro pilota che farà leva sui soldi per entrare nel circus iridato, ma ormai questo si sa e non fa più scandalo. Sarà la pista a parlare ed Albon verrà annunciato ad Abu Dhabi come nuovo pilota della Toro Rosso.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: