Il manager austriaco riflette sul fatto che le frecce d’argento non abbiano i punti in classifica che si erano prefissati di ottenere in queste prime dieci gare

In Mercedes hanno decisamente accusato il colpo. Il doppio ritiro dell’Austria e la devastante sconfitta per opera della Ferrari di Sebastian Vettel a Silverstone hanno fatto scattare l’allarme nel team di Brackley. Toto Wolff ha comunque una certezza, ovvero che la W09 resta la macchina più forte in campo e che sono stati gli errori della squadra a non consentire di sfruttarne completamente il potenziale.

”A causa di errori commessi da noi stessi non abbiamo ottenuto i punti che meritavamo nelle ultime tre gare. Ma sono convinto che abbiamo messo in pista la monoposto più veloce” Così ha esordito il team principal del team Mercedes AMG Petronas Motorsport. ”Hockenheim sarà il giro di boa della stagione ma considerando tutto ciò che è accaduto direi che la prima parte è stata positiva. Spesso siamo stati costretti a perdere meno punti possibili a causa di eventi imprevisti. La classifica ci vede comunque in lotta in entrambi i mondiali e dobbiamo credere nel fatto che la seconda parte ci consentirà di rilanciarci. La prima risposta dovrà esserci domenica”.

Wolff sembra mascherare un pò la situazione, nascondendo le magagne dal punto di vista dell’affidabilità con errori di squadra e piloti. Bisognerà vedere se le frecce d’argento di Hamilton e Bottas saranno immuni da problemi tecnici da qui alla fine del campionato o se incapperanno in nuove difficoltà. Sta di fatto che la Ferrari è molto agguerrita e vorrà continuare la sua striscia positiva che l’ha portata sin dal Red Bull Ring a comandare nelle classifiche iridate, ma in Germania sarà nuovamente battaglia fino all’ultimo metro della gara.

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: