Kimi  Raikkonen ha concluso in testa la prima giornata di test a Jerez quasi a festeggiare il suo ritorno in rosso. In  mattinata sono state presentate varie monoposto, la Rb10, la Mercedes W05 la Willams la Force India e  la sconvolgente Caterham.


All’inizio non tutti i team sono scesi in pista perche’ non erano materialmente pronti, il primo a inaugurare il ritorno del turbo in f1 è stato Lewis Hamilton facendo qualche giro d’installazione. La Ferrari  non ha iniziato col piede giusto perche’ ha avuto un problema  dopo qualche metro percorso, fermandosi proprio all’uscita dei box. Questo ha causato l’interruzione dei test, sembra per un anomalia ad un sensore . La Mercedes AMG W05 sembrava girare come un orologio quando all’improvviso  Hamilton ha accusato  un cedimento dell’alettone anteriore , andando a sbattere contro un muro di gomme nei pressi della curva 1


concludendo la sessione per mancanza di pezzi di ricambio ( mancava proprio l’alettone anteriore che arrivera’ domani in elicottero). La Ferrari f14-T in mattinata non era riuscita a girare tanto, ma nel pomeriggio Raikkonen riesce a completare qualche stint da 6 giri. Caterham e Williams iniziano a girare solo nel pomeriggio, sconvolgente la forma della Caterham che era stata tenuta nascosta fino ad allora, in realta’ le forme confermano il nostro schizzo ( link)  ma vedere la forma del musetto dal vivo è stato raccapricciante…  in assoluto la monoposto piu’ brutta mai vista da quando seguiamo la F1 anche se la Caterham non è una monoposto banale, infatti oltre al mostruoso musetto è la seconda monoposto ad utilizzare il pull rod all’anteriore  e sotto il muso nasconde innovativi deviatori di flusso.La Red bull Rb10 delude le aspettative presentandosi in pista solo nel finale per circa  15 minuti a causa di un errato montaggio di un componente meccanico. La Mclaren invece rinuncia a girare per problemi idraulici ed elettrici.

Segue la classifica dei tempi:

Posi.   Pilota       Scuderia          Tempo         GIRI

1.      Raikkonen     Ferrari          1:27.104      31

2.      Hamilton      Mercedes         1:27.820      18

3.      Bottas        Williams         1:30.082       7

4.      Perez         Force India      1:33.161      11

5.      Vergne        Toro Rosso       1:36.530      15

6.      Gutierrez     Sauber           1:42.257       7

7.      Vettel        Red Bull         nessun tempo   3

8.      Ericsson      Caterham         nessun tempo   1

E’ stato emozionate ritornare in pista dopo una lunga pausa e contrariamente a quanto ci si aspettava i motori turbo hanno un buon sound


quello che invece non convince sono i musetti delle varie monoposto veramente brutti a vedersi per non dire terrificanti. Non sappiamo se ci abitueremo a queste forme, anche se Mercedes W05 e Sauber sono almeno gradevoli alla vista.

A proposito dell'autore

Post correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: