Andrea Stella, Team Principal McLaren dal 2023, è stato in Ferrari fino al 2015. Nella Rossa, Andrea è stato prima ingegnere di pista di Alonso, seguendolo in McLaren nel 2015.

Alonso è sicuramente uno dei campioni della storia della Formula 1, avendo vinto il titolo piloti nel 2005 e 2006 in Renault, interrompendo l’era Ferrari di Michael Schumahcer.

Eppure, analizzando la sua carriera, lo spagnolo avrebbe potuto eguagliare grandi campioni come Lauda, Senna o Piquet con 3 titoli mondiali.

Questo terzo mondiale è stato mancato più volte a causa di scelte sbagliate, episodi sfortunati o tensioni interne tra compagni di squadra.

Tra questi ricordiamo come con Hamilton in McLaren nel 2007 entrambi i piloti siano arrivati ad 1 solo punto di distacco dal campione, Kimi Raikkonen.

Nella carriera di Alonso, i due campionati veramente sfiorati sono stati nel 2010 e nel 2012, entrambi al volante di una Ferrari.

Nel 2010, durante il primo anno a Maranello, Alonso non riuscì a superare Sebastian Vettel per soli 4 punti. Punti che scesero a soli 3 quando si parla del 2012, sempre in lotta con il tedesco della Red Bull.

Questi rappresentato sicuramente grande dispiacere sia per lo spagnolo che per il suo ingegnere di pista, che all’epoca era Andrea Stella.

Fernando Alonso

Le parole di Andrea Stella

Se potessi tornare indietro nel tempo e cambiare qualcosa, desidererei un titolo con la Ferrari”.

“Nel 2010, il nostro primo anno in Ferrari, abbiamo sfiorato il titolo, ma alla fine ci è mancata la continuità. Questa è una differenza sostanziale rispetto all’era Schumacher, che ha avuto un grande successo dopo pochi tentativi”.

Stella si è poi rivolto a Fernando Alonso, dicendo: Fernando è il pilota più completo di tutti. Fondamentalmente, non ha punti deboli, e questo lo rende unico. Forse non è il migliore sotto molti aspetti, ma è molto forte in tutti. Nessun altro pilota può offrire questo in questa forma”.

A proposito dell'autore

Post correlati

Scrivi

Formula 1 - Notizie F1, News Auto