Il sentore che una Ferrari potesse fare un bel risultato a Monza nel Campionato Italiano GT, c’era stato già al sabato quando Mirko Venturi (Black Bull Racing Ferrari 488 classe SUPER GT3) ha piazzato la zampata ottenendo la pole position scendendo sotto la soglia del 1:47 mettendo così tutti in fila gli avversari con il timing di 1:46.989 staccando di solo 1 decimo l’altra Ferrari 488, quella del Team Easy Race pilotata nell’occasione da Daniel Mancinelli risultato in grande forma in questo week end; insomma nelle qualifiche 1 ben due le Ferrari nelle prime due caselle; tuttavia, nonostante la buonissima prestazione in Q1, entrambi i Team non sono riusciti a capitalizzare in pieno la posizione di partenza, arrivando alla bandiera a scacchi di Gara 1 rispettivamente 3° e 11°. Ottima la prestazione della coppia Mirko Venturi – Stefano Gai velocissimi soprattutto nel 3° settore con una vettura ben messa a punto ma che ha probabilmente sofferto con le gomme nel 2° stint; ecco la media dei giri di Mirko Venturi partito in Pole, 10 giri utili (a parte safety-car e cambio Pilota) con una media di 1:49.321, mentre dal giro 16 al 26 Stefano Gai segna una media di 1:50.011 arrivando sul podio a +13,574 sec. dall’imprendibile Audi R8LMS prima classificata. Molto diversa la storia della Domenica in Gara 2, quando la pista era molto bagnata e si è dovuti partire in regime di safety-car; alla guida Stefano Gai col 6° tempo delle Q2; tanti i rivoli d’acqua ed una visibilità non certo perfetta, ma come si dice, quando il gioco si fa duro i duri iniziano a giocare, ed infatti la straordinaria coppia di Piloti della Black Bull ne ha dato buon esempio; Gai risale di 2 posizioni segnando tempi ottimi soprattutto nel 2° settore lasciando la vettura a Mirko Venturi in 4° posizione; per il gioco dei cambi e delle penalizzazioni di Gara 1 al giro 13 Venturi si ritrova al 3° posto, ma questo anche grazie a dei giri in cui ha spinto davvero tanto, tutti su una media di 2.03; innesca poi una serie di duelli dal sapore rusticano, fino ad un sorpasso limite con altre due vetture appaiate; la defezione dell’Audi che fora una gomma ne decreta il successo finale, comunque sia, Mirko aveva delle medie sul giro inferiori di circa 2 sec. aulla vettura Tedesca che gli avrebbero consentito di poterla attaccare con efficacia. Ecco i tempi prima della foratura.

Timing AUDI lap 14-17 Timing FERRARI lap 14-17
14 2:04.848 14 2:03.959
15 2:06.000 15 2:03.540
16 2:05.541 16 2:03.579
17 2:04.164 17 2:03.302

Alla Bandiera a scacchi Venturi stacca il 2° classificato con ben 7.158 secondi di GAP; gioia e tripudio nel box della Black Bull Racing che porta i suoi Driver al comando della Classifica Assoluta; un buonissimo inizio che fa presagire ancora tanto spettacolo in pista da parte di un Team professionale e ben amalgamato…

 

 

 

Marco Asfalto

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: