Ed ecco arrivato finalmente il 2015 l’anno della rinascita della Rossa che dovrà risorgere dalle proprie ceneri dimenticando un 2014 che Marchionne ha definito ‘un disastro’ , cosa potremo aspettarci dalla Ferrari nella nuova stagione? Maurizio Arrivabene auspica si vincano almeno due gare e questo sarebbe di per se un gran risultato se non fosse che gli altri non stanno certo a guardare inermi, c’è da scommettere che la Williams crescerà ulteriormente e poi c’è sempre la Red Bull da non sottovalutare mai, anche se si vocifera che la Power Unit Renault soffra già di qualche problema dovuto più che altro ad un budget che non è certo senza limiti… Il concetto di come dovrà essere affrontata questa stagione dalle grandi Scuderie però non è il medesimo per tutti, la Williams vuole cogliere subito dei risultati e capitalizzare la stagione 2014, la Red Bull è abituata a vincere e farà di tutto per mettere nel carniere qualcosa in più delle 3 vittorie della stagione passata, la Lotus avrà i motori Tedeschi ma non è detto ci sia subito feeling tra questi e il telaio, la McLaren-Honda sarà al suo primo giorno di scuola e fare subito risultato sarebbe miracoloso;

in sostanza tutti i motorizzati Mercedes miglioreranno, di quanto non lo sappiamo come non sappiamo quanto la PU sarà più performante, già si parla di 50cv che corrispondono, ad occhio e croce, a circa l’8-9% delle prestazioni passate e ci può stare; ma sarà interessante vedere quanto evolveranno le vetture nell’aerodinamica e nella meccanica, perché la partita 2015 si gioca anche in questi settori, passata la novità del 2014 sarà veramente interessante capire chi si potrà esprimere meglio in base all’esperienza  passata.

Cosa farà la Ferrari? Sarà un lungo anno di test, durante il quale verranno provate soluzioni alternative e coraggiose, un anno di rodaggio con l’obiettivo di tornare vincenti nel 2016; non è un mistero che il progetto 666 sia in ritardo per delle scelte sbagliate fatte con la F14T, e questo per stessa ammissione di Marchionne che afferma “siamo in ritardo sui nostri programmi e stiamo cercando di recuperare”,
Ferrari_redbull_mercedes

tanto che la presentazione della nuova vettura non sarà la solita cerimonia a Maranello con giornalisti al seguito e tanto sfarzo, come tradizione, ma presumibilmente sarà fatta direttamente in pista a Jerez oppure qualcosa di ancor più sobrio e meno tradizionale, un exploit ‘on line’ che sarebbe meno ‘invasivo’ per la Scuderia che così non perderebbe 3 giorni in fasi organizzative come affermato da Arrivabene: “Perché il lancio di una macchina non può essere come in passato, un evento sfarzoso che però finisce per far perdere agli ingegneri tre giorni di lavoro e di sviluppo nel momento determinante”; c’è da riflettere su queste affermazioni, innanzitutto sono un taglio netto col passato (uno dei tanti…) e poi c’è un approccio completamente differente, una motivazione che ha il sapore di tanta voglia di rivincita ed è per questo che vediamo di buon occhio la ‘promozione’ di alcuni elementi all’interno della Squadra che finalmente potranno dare ‘sfogo’ alle loro fantasie progettuali fin qui tutte bloccate dai tecnici mandati via; lo stesso Marchionne affronta l’argomento esaltando il rinnovamento che è stato attuato ed esprimendo un concetto abbastanza semplice quanto intuibile, spesso i numeri 2 devono avere il loro spazio perché solo così sapranno diventare dei numeri 1; insomma una rivoluzione che punta sul ‘nuovo’ ma senza una vera discontinuità tanto sbandierata ad inizio autunno… In quest’ottica diventano tanti i ruoli-chiave che avranno delle grosse responsabilità sulle prestazioni future; James Allison sarà il Direttore Tecnico e risponderà direttamente ad Arrivabene; cresce l’impegno di Simone Resta che sarà il capo-progetto; Mattia Binotto sarà il responsabile Motori coadiuvato da Lorenzo Sassi alla progettazione degli stessi; Loic Bigois e Dirk De Beer all’aerodinamica e Jock Clear ingegneria e pista; insomma nuovi nomi nei punti-chiave ma nessun azzardo, tecnici di esperienza che saranno ‘liberi’  di interpretare i progetti senza le indicazioni di Marmorini, Tombazis e Fry… Qualcuno borbotta quando si parla di certe scelte e sono circolate molte lamentele su presunti smantellamenti della Scuderia la quale si starebbe letteralmente ‘disfacendo’ sotto gli occhi dei ‘vecchi’ il nocciolo duro dei componenti della Squadra… Come ho già affermato in passato è solo dalle ceneri che si può rinascere e per farlo ci servono menti fresche e non le solite plafonate teste che commettono sempre gli stessi errori, ed infatti le vetture degli ultimi anni avevano sempre gli stessi difetti, poi con la nuova PU si è toccato veramente il fondo…
Scarichi_ferrari


Viene in aiuto della Ferrari, ma non solo, anche l’accordo sul ‘freezing’ il congelamento dei propulsori, e questa è una vittoria della Ferrari e della Renault sulla Mercedes, si potranno utilizzare durante la stagione i 32 gettoni, una serie di componenti che potranno essere sostituiti o modificati senza limiti temporali, questo in teoria dovrebbe favorire un minimo di differenza prestazionale durante la stagione che sicuramente vedrà la Mercedes e la Williams partire subito in gran forma, ma questo non vuol dire che ad un certo punto altri non possano togliersi qualche soddisfazione, elemento auspicabile non solo per i tifosi di altre Squadre ma anche per riportare in alto un poco di audience nettamente calato nel 2014.

Parlavamo della stagione Ferrari, un interminabile anno di prove e comparazioni che renderà la stagione una sorta di lunghissimo test, però non dobbiamo essere così pessimisti, penso che si possa comunque fare meglio della stagione scorsa; perché? Innanzitutto perché tutti conoscono i difetti della F14T e le nuove menti potrebbero e dovrebbero finalmente trovare delle soluzioni efficaci; non ci saranno più scuse e la nuova gestione ha ben fatto capire come si deve lavorare, osando di più e con metodi e sistemi semplificati; l’apporto di Sebastian Vettel potrebbe far quadrare il cerchio,
Vettel_ferrari

perché ha tanta voglia di vincere con la Rossa e perché porta con se comunque il bagaglio tecnico del Team che più ha vinto negli ultimi anni e poi il nuovo spirito di Squadra tanto caro a Maurizio Arrivabene che in più di un’occasione ha parlato solo ed esclusivamente del collettivo come unica via per vincere…

Parlando di questioni tecniche tengono banco due cose in questo periodo e ne abbiamo parlato e ne parleremo in diversi articoli, quale muso avrà la Rossa e quali sospensioni anteriori; qualcuno afferma ci sarà ancora la pull rod anteriore sulla 666,
F1_ferrari_f1_666

 

pull_rod_ferrari_F14t

la famosa sospensione difficile da settare e che addirittura si dice Alonso abbia voluto sulla vettura, una specie di eredità negativa dello Spagnolo, innanzitutto chiariamo bene le cose, in fase di progetto il Pilota fornisce indicazioni sul suo stile di guida, sono poi i tecnici a trovare e proporre la soluzione che ritengono migliore, altrimenti a cosa servono gli ingegneri se è direttamente il Pilota a decidere quale direzione progettuale adottare? Quindi la polemica sulla ‘pull-rod-Alonso’ proprio non esiste, se anche questa stagione ci sarà tale soluzione vuol dire che si ritiene sia la migliore benché anche io ho dei seri dubbi in proposito; altro discorso se si parla del musetto ad ‘aspirapolvere’ che sembra invece si possa accantonare per tutta una serie di motivi che verranno ben spiegati dal nostro Tecnico Ing. Alberto Aimar e dal nostro Grafico Salvatore Asero; ma una cosa è certa, una vettura di F1 che sia efficiente e prestazionale non si costruisce su un singolo elemento, ma il tutto è basato sull’equilibrio della soluzione tecnica e sulla filosofia progettuale adottata, abbiamo fiducia nel nuovo corso Ferrari e ci auguriamo una stagione in cui si possa vedere finalmente una monoposto ricca di novità e che soprattutto evolva gara per gara sovvertendo il trend negativo degli ultimi anni, se poi si vincerà qualche corsa tanto di cappello, ma l’importante è preparare del materiale adeguato per il 2016, l’anno della riscossa FERRARI…

Marco Asfalto   

Twitter : @marcoasfalto

Seguici su Facebook Clicca su Mipiace

 

 

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: