F1 NEWS NUOVA SOSPENSIONE POSTERIORE  FERRARI

Insomma, star qui a commentare una notizia (fonte Omnicorse) del genere è davvero poco soddisfacente, ma tant’è per dovere di cronaca ed anche perché credo si sia toccato il fondo in quel di Maranello, vogliamo portare anche le nostre idee a tale proposito.

Riassumendo, per chi non ne sappia nulla, è uscito fuori che Rory Byrne, che oramai è consulente Ferrari part-time, abbia analizzato tutti i dati di pista della galleria del vento e del simulatore e sia giunto alla conclusione che la sospensione posteriore della Rossa sia errata, sì avete letto giusto ERRATA, cioè progettata male, per essere più specifici, progettata e realizzata senza che possa svolgere con beneficio il compito a cui è assegnata. L’anomalia è relativa al pezzo utilizzato in questa stagione ma anche nel 2013 e 2012, in quanto tale sospensione non è cambiata molto in questi 2 anni, e neppure in quello in corso con vetture diverse e motore molto diverso e dotato di maggior coppia!

Insomma io non credo alle mie orecchie, la Ferrari SEMPRE deficitaria in trazione negli ultimi anni, correva con una sospensione errata? E ci voleva un uomo di 70 anni per capirlo? Forse i tecnici della Rossa non sanno leggere i dati messi a disposizione di Rory Byrne, ed allora sorge una domanda, cosa hanno fatto ESATTAMENTE  a Maranello in queste ultime stagioni? Vivere (ancora!!!) sugli allori dell’epoca Schumacher? Quindi le voci di personaggi rilassati con stipendi da favola (mentre il Paese affonda…) che si crogiolano tra simulatori, computer, materiali sofisticati e galleria del vento erano vere…

E, altra domanda, c’è già chi ha pagato per questo o si deve ancora individuare il colpevole? Perché l’errore è tanto marchiano quanto grave, è l’ABC della meccanica, come si scarica la potenza a terra? Da dove passa l’energia? Qual è quell’elemento in grado di ‘assorbire’ la coppia di un motore e quindi in grado di essere dannatamente DOLCE nello scaricare la forza sulla superficie d’attrito, così da non far pattinare le gomme?

Sembra che addirittura la Ferrari abbia dovuto in alcuni GP diminuire, cioè, lo ripeto, DIMINUIRE la coppia del propulsore agendo sulla mappatura, autocastrandosi clamorosamente, e noi che stiamo sempre a discutere di PU, di aerodinamica etc. ma se si perde e si sbaglia di già sulla meccanica cosa può venir fuori di buono dal resto? Insomma qui c’è chi prepara un sugo neppure tanto buono, e un altro che sbaglia la cottura della pasta, può andare avanti un ristorante in questo modo?


E non mi dite che Alonso non abbia capito come stanno le cose, o come stavano, a Maranello, anche lui oramai una sorta di capro espiatorio soprattutto di una parte della tifoseria…

CAOS, ecco cosa c’era a Maranello, chi dirigeva il tutto adesso viene ingaggiato dai Tedeschi, per fare cosa non si sa, ah! Certo lavorare tra le scartoffie, invece che dirigere un Team di F1, anzi IL TEAM di F1.

Perdonatemi, oggi non riesco ad essere calmo e pacato e lo si nota facilmente credo, ma quando si leggono notizie del genere, all’inizio si è increduli e poi furiosi…

In qualsiasi caso, guardiamo avanti, adesso hanno capito tutto (si spera…) e stanno provando una sospensione nuova sulla vettura di Raikkonen, alla prossima visita di Rory a Maranello toccherà alla pull rod anteriore e si scoprirà che clamorosamente è errata e non efficiente, spero si verifichi prima del Campionato e non alla fine del 2015, visto che Kimi questa vettura sottosterzante proprio non riesce a guidarla…

Siamo ancora qui a parlare di una stagione da dimenticare, dei tanti 2° posti degli anni passati e se non fosse stato per chi ha preso la decisione di cambiare tutto, di allontanare alcune figure e ripartire da zero, probabilmente si sarebbero fatti ancora gli stessi errori e chissà per quanto tempo… Vedremo, forse la vettura del 2015 sarà baciata dal sole e non offuscata da sgradevoli OMBRE ROSSE…

Marco Asfalto   

Twitter : @marcoasfalto

Seguici su Facebook Clicca su Mipiace

A proposito dell'autore

Post correlati

6 Risposte

  1. newsf173

    E’ quanto meno preoccupante venire a conoscenza di queste notizie. E’ pero’ vero che la stessa Mercedes nel 2013 riusci’ a fare un grande balzo in avanti modificando la sospensione posteriore, tramite una tecnologia portata dalla Ferrari da Costa. La vecchia guardia Ferrari infatti aveva escogitato un metodo molto interessante per modificare la sospensione posteriore rapidamente, ( metodo abbandonato dalla nuova gestione ) un guscio in carbonio che permette una modifica rapida della sospensione posteriore. Durante il famoso test segreto 2013 la Mercedes usava proprio questo sistema, come dire la Ferrari aveva ed ha i mezzi per correggere questi errori ma non li usa. In ogni caso sembra un problema che anche altri team hanno avuto, la stessa Mercedes che domina in questa stagione. Quello che è veramente grave, non è l’errore in se ma la lentezza di risposta del resto anche nello sviluppo vi è ancora un incredibile ritardo di risposta. Ogni volta si parlava di galleria del vento di correlazione dati…. ma se il problema è meccanico allora…. Con tutto il rispetto che ho per il team Ferrari se, Marmorini Costa e Domenicali hanno pagato i propri errori credo sia sacrosanto cacciare via il responsabile di questo problema. Vedremo nelle prossime gare se questa notizia sia vera e come la Ferrari potra’ migliorare modificando proprio questo organo meccanico.

  2. Pippo Ferrari

    Spero sempre che la monoposto successiva vada meglio della precedente.. Ci spero sempre!! E invece? Delusione, delusione, delusione… poi leggo queste notizie e mi incazzo(scusando il termine) e provo speranza.. ce la faremo a tornare in cima? Vedremo..

    • newsf173

      E’ ancora veramente presto per dirlo, pero’ alcuni elementi favorevoli alla Ferrari ci sono.

      Sembra ad esempio che il musetto provato dalla lotus ad Austin ( specifica 2015 ) abbia creato problemi tanto da dover ridisegnarlo. La Ferrari invece ha un muso che si adatta meglio al regolamento 2015 è infatti quasi conforme al nuovo regolamento, discorso un po diverso per la Mercedes che dovra’ allungare il muso perdendo un piccolo vantaggio aerodinamico.
      Ovviamente non è questo che puo’ fare la differenza, ma almeno non partiamo svantaggiati, del resto alcuni ingegneri della force india si erano lamentati del nuovo regolamento perche’ stravolge tutta l’aerodinamica anteriore.

      Altro discorso molto interessante è il sistema ad iniezione magneti marelli Ferrari a 500 bar che la Mercedes avra’ solo nel 2015 sviluppato dalla Bosh.

      Sembra che i problemi Ferrari alla PU meno potente siano da attribuire alla parte elettrica, mentre la parte termica non sarebbe poi cosi’ male come si pensa, ed inoltre l’ulteriore ” scongelamento ” dei motori nel 2015 dovrebbe in qualche modo favorire un recupero.

      Ora non voglio dire che la Ferrari parte per vincere il titolo nel 2015, dico solo che non mi sorprenderebbe vedere una Ferrari competitiva, anche senza il miglior pilota Alonso.

      Come avevamo scritto qualche tempo fa, la Ferrari adesso deve aprire un ciclo che non potra’ essere uguale a quello di Shumacher Todt, si riparte insomma da una squadra rivoluzionata in ogni settore e ci vorrà del tempo, pero’ analizzando la concorrenza ci si rende conto che anche gli altri non sono poi messi benissimo.

      Partiamo dalla Mercedes una scuderia che parte come favorita, ma riuscira’ ad essere competitiva e a mantenere il vantaggio ?
      Ricordo che il maggior artefice delle vittorie Mercedes è stato, secondo me, Brawn che è stato messo alla porta.
      Mi chiedo come Wolf e Lauda possano garantire lo stesso modus operandi di Brawn , saranno all’altezza ?

      Discorso Redbull, il team secondo me piu’ solido che perdera’ pero’ Vettel e Newey che si occupera’ di altro e sara’ solo un consulente nel progetto 2015. Riuscira’ la Redbull a confermare la sua supremazia senza il suo genio e il suo pilota che ha vinto 4 titoli ?

      Mc laren, se la Ferrari parte da 0 la Mclaren partira’ da una situazione ancor piu’ precaria.
      Non solo La Mclaren ha rivoluzionato il suo reparto Aerodinamico con il licenziamento di Sam Micheal, ma iniziera’ la sua avventura con il motore Honda che rientrera’ in f1.
      Ora non voglio essere il guasta feste dei tifosi Mclaren, ma credo sia quanto meno realista pensare che non sara’ facile per la Mclaren vincere al primo colpo. Il Binomio MClaren honda ha vinto in passato, ma la Honda e la Mclaren degli anni 90 erano un altra cosa, si incontrarono nel loro massimo apice di forma, con la Honda che aveva gia’ vinto dei titoli con la Williams e la MClaren anch’essa vincente con altri motori e un dream team di piloti come Senna e Prost. E’ quasi impossibile pensare che nel 2015 magicamente si possa ” replicare ” quello squadrone, non ci sono le condizioni e nemmeno l’esperienza sul campo per farlo. Va anche detto che la Honda, colosso indiscusso nel panorama automobilistico, lascio’ la f1 senza impressionare piu’ di tanto per cio’ che riguarda i motori che da massima espressione tecnologica degli anni 90 si erano trasformati a motori non all’altezza della concorrenza quali i motori Mercedes e Ferrari. Si stanno creando aspettative poco realistiche pompante anche dalla stampa e dai tifosi spagnoli che vuole, giustamente, vedere Alonso vincere il suo 3° Titolo, ma conosciamo i limiti di Alonso che è grande pilota ma anche non esattamente un maestro di umilta’, come ha scaricato la Ferrari potrebbe scaricare la Mclaren in molto meno tempo.

  3. maxleon

    Avevo letto anche io la notizia e devo dire in tutta sincerità, che ho avuto la medesima reazione di Marco Asfalto, delusione mista a rabbia, poi ho letto altrove un articolo dove si spiegava il funzionamento della nuova sospensione Ferrari ed è montata ancora di più la rabbia prendendo del tutto il sopravvento sulla delusione, in pratica un errore macroscopico inconcepibile, semplicemente assurdo, perchè si parla di principi di meccanica generale che dei tecnici esperti (come credevo fossero in Ferrari) non dovrebbero mai commettere.

    Inoltre volevo fare i miei più sinceri complimenti a Marco Asfalto, perchè finalmente c’è qualcuno che ha posto in rilievo i veri problemi e dove si scopre ancora di più la valenza di quei famosi test segreti Mercedes, dove hanno provato di tutto e di più senza alcun controllo e dove lo “stimato Brawn” ha fatto sfoggio di tutta la sua furbizia mascherando come dei semplici test gomme, quelli che in effetti erano le basi di sviluppo della nuova monoposto, la Mercedes, di fatto è quella che dal punto di vista meccanico e telaistico quella che meglio ha interpretato il regolamento 2014 ed è nettamente superiore a tutti i team che usano la stessa motorizzazione ed io non lo reputo un caso, rischiando tanto, è vero, ma in fin dei conti era un rischio calcolato dove, nella peggiore delle ipotesi, Brawn avrebbe potuto fare da unico capro espiatorio (tanto avrebbe comunque mollato per il 2014) ma una operazione che avrebbe dato dei vantaggi incalcolabili.

    Per chi si interoga sulle prospettiv future il problema è che Mercedes è già all’apice dello sviluppo, mentre Ferrari ancora non lo è, per non parlare poi della Renault, quindi è vero che a rigor di logica chi può migliorare di più è sicuramente Ferrari e Renault, mentre Honda rimane una incognita, se poi vogliamo fare un discorso più preciso possiamo dire che le aree di intervento per la Ferrari mi sembrano alquanto chiare, anche agli occhi di noi non esperti e che oltre alla già sensazionale scoperta sulla questione meccanica, si possono riassumere in scarichi troppo lunghi e non coibentati (l’intervento effettuato durante quest’anno è stato quasi posticcio, un evidente tentativo di riparare ad una lacuna progettuale); compressore e turbina sottodimensionati; tutto il comparto ibrido da rivedere e sicuramente la testata da rivedere. Per la Renault, nulla è trapelato se non qualche indiscrezione sui materiali utilizzati da sostituire, mentre per i propulsori Mercedes non saprei proprio dove andrebbero a recuperare questi 40 cv di cui si parla, visto che il motore è già ottimo così com’è.

    A mio avviso, il problema non è certo la potenza, la Mercedes quest’anno si è trattenuta e non poco, volendo potevano doppiare tutti ad ogni gara, quindi non è certo la cavalleria che gli difetta.

    Lo sblocco dello sviluppo durante il campionato, per la Ferrari costituisce un duplice vantaggio:

    Il primo è quello di poter utilizzare componenti più estreme e modificarne man mano la struttura in caso di necessità, mentre se restasse l’attuale sistema dovrebbero, causa forza maggiore, rimanere un pò plafonati su scelte più conservative;

    Il secondo sarebbe quello di poter intervenire man mano durante l’anno allungando i tempi dello sviluppo, sacrificando, naturalmente il rendimento in pista a favore di una ripresa graduale, non a caso Mattiacci ha parlato di un progetto triennale e non mi stupirei affatto se Alonso dopo un paio di anni in Mclaren o altrove, ritornasse in rosso.

    C’è poi la questione telaio, che solo apparentemente non centra nulla con il propulsore, non so se faccio un ragionamento sbagliato, ma obiettivamente la F14T, è quasi inguidabile, (e non è solo la parte meccanica che non va) solo Alonso riesce a farla andare quasi decentemente, ma è sotto gli occhi di tutti che è sottosterzante in entrata curva e sovrasterzante in uscita e questo è un indice sintomatico di mancanza di downforce ed è notorio che tanto più la macchina è schiacciata al suolo tanto più è necessaria una maggiore spinta motrice, quindi non è detto che il lavoro che effettueranno l’anno prossimo sia sufficiente a garantire velocità e downforce allo stesso tempo, la cosa più difficile per i tecnici è avere una sufficiente spinta verticale senza sacrificare troppo il coefficiente di penetrazione è molto semplice aumentare l’inclinazione dei profili, ma in questo modo si sacrifica troppo la velocità e la F14T, guarda caso difetta di entrambe le cose, segno che più di questo non può dare, se poi è vera la notizia che in Ferrari abbiano dovuto diminuire la coppia motrice, la cosa è ancora più grave.

    Personalmente sono sicuro che il lavoro che stanno effettuando in Ferrari, sia dal punto di vista tecnico che per la ristrutturazione interna, darà i suoi frutti, ma la mia bile ne risente parecchio, perchè, per chi mi conosce, sa che lo scorso anno avevo già predetto che la Mercedes avrebbe tratto un vantaggio enorme da quei test e la domanda che mi pongo ora è questa:

    “Ma se me ne ero accorto io che sono poco più di niente, possibile che non se ne sia accorto nessun altro??? Possibile che la FIA si sia fatta infinocchiare un’altra volta???”

    Naturalmente io la mia risposta me la sono data, ora aspetto il prossimo anno e se sarà ancora un anno all’insegna della “NON COMPETIZIONE”, bhe, aspetterò tempi migliori e questa F1 perderà (momentaneamente) un altro appassionato.

  4. messi

    In sostanza se non ho capito male, visto che non hanno cambiato geometria alla sospensione, hanno irrigidito i braccetti perchè loro stessi erano cedevoli e flettevano andando a modificare la reazione della sospensione?
    Secondo voi le dichiarazioni di Marchionne che chiedeva a Tombazis se era il disegno dell’auto di quest’anno o quella dell’anno prossimo sono vere?
    L’alettone posteriore secondo voi è frutto di un nuovo aereodinamico visto che è molto diversa dalla precedente?
    Infine secondo voi Allison è un’aerodinamico o un telaista/sospensioni?

Scrivi

Formula 1 - Notizie F1, News Auto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: