E’ già un bel pezzo che lo vado dicendo, ma oggi c’è la conferma, qualcosa proprio non va in queste gomme versione 2015 della Pirelli; e vi propongo i tempi 2014 confrontati con quelli 2015 così da avere un’idea di ciò che vado dicendo, lo scorso anno Rosberg ottenne la Pole Position con il timing nella Q3 di 1:14.874, mentre quest’anno Hamilton con 1:14.393; voglio far presente che nel 2014 le condizioni meteo erano simili alle qualifiche di ieri, leggermente più alta la temperatura ambiente, comunque l’asfalto nel 2014 era intorno ai 44° e ieri intorno ai 40°; ora vorrei capire quali grandi evoluzioni abbiano avuto le vetture se a distanza di un anno, cioè un anno! La Mercedes ottiene la Pole limando solo 5 decimi, questo vuol forse dire che con tutta la ricerca e la tecnologia disponibile le vetture in 365 giorni sono migliorate di poco meno di mezzo secondo? Ma se lo stesso Hembery aveva dichiarato ad inizio stagione che i tempi sarebbero scesi di 2-3 secondi, come infatti è stato ad inizio del Campionato; cosa sta però accadendo adesso? Lo stesso sviluppo dei Team in genere è di 1 decimo a gara e visto che siamo al 7° appuntamento si presume che i timing siano di molto inferiori al 2014. Ed ecco che mi sorge un bel sospetto difficile da togliere dalla mente, non vorrei che viste le buone prestazioni della Ferrari con le gomme più morbide, queste siano, man mano, state rese più dure per tutti e 4 i compound facendo comunque combaciare il GAP presente tra di essi, mi spiego meglio, sempre circa 8 decimi di differenza tra una mescola e l’altra, ma se tutte e 4 vengono cambiate allo stesso modo si avranno prestazioni inferiori di tutto il set disponibile ma invariati i distacchi tra mescola e mescola… Ora non vorrei che la Vittoria della Ferrari in Malesia abbia messo in allarme qualcuno e si sia voluti correre ai ripari indurendo i compound visto che la Mercedes si è ‘allenata’ in tutti i test pre-campionato proprio nello sfruttamento delle gomme più dure che sa utilizzare molto bene e che essendo destinata a vincere per ‘Volontà Divina’ nulla debba disturbare l’andamento della stagione; a conferma di questo ricorderete tutti quanto si siano lamentati i Piloti a Montecarlo soprattutto delle gomme SuperSoft che proprio in virtù del loro nome dovrebbero essere SUPER-MORBIDE, quindi andare in temperatura molto velocemente e dare prestazioni molto elevate; eppure in quel di Monaco i Driver stessi si aspettavano ben altre qualità da questi pneumatici ed infatti sono arrivate delle giuste ma non troppo evidenziate lamentele. Comunque sia terremo d’occhio le prestazioni di tutta la stagione per confermare o smentire noi stessi le nostre opinioni molto poco ‘Politically-correct’ anche perché sembra che l’argomento sia diventato tabù, con i Commentatori Tv ad esaltare i tempi del Canada 2015 rispetto al 2014, come se quei 5 decimi fossero un miracolo tecnologico…

Marco Asfalto

A proposito dell'autore

Post correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: