Anno nuovo, stesse ambizioni e speranze di vittoria per il Cavallino Rampante. I migliori auguri per la scuderia Ferrari di un 2019 ricco di soddisfazioni arrivano da Luca Cordero di Montezemolo: “Alla Ferrari faccio l’augurio di vincere, questa è la prima cosa. Poi di introdurre bene, senza troppa pressione e troppa fretta, Leclerc che è molto importante. Infine, di sostenere il più possibile Vettel ed avere una macchina competitiva”.

Sui cambiamenti regolamentari, l’opinione di Montezemolo è: “Credo che il 2019 possa essere un anno interessante non per i motori ma per l’aerodinamica, ci sono cambiamenti importanti. Leclerc? È un pilota forte, però calma. Arrivare quinti o sesti con la Sauber è eccezionale, ma se arrivi 3° o 4° con la Ferrari fai la figura del fesso certe volte. La cosa che mi ha impressionato è che sbaglia pochissimo”.

L’ex Presidente della Ferrari ritiene che l’uomo da battere sarà ancora Lewis Hamilton. “E’ il numero uno, l’anno scorso ha vinto il Mondiale con una macchina che in certe gare, non una o due, era inferiore alla Ferrari. È stato eccezionale, non ha sbagliato quasi niente”.

Michael Schumacher 50

Montezemolo riserva un pensiero speciale per Michael Schumacher. “Io spero, perché gli voglio bene, che possa succedere qualcosa, ma non voglio dire altro, se non che so che Michael lotta, che ha tanta determinazione e una famiglia magnifica intorno”.

Il campione tedesco ha compiuto 50 anni e la speranza di tutti è che la lunga lotta possa, finalmente, concludersi con una rinascita. Qualche giorno fa anche Lewis Hamilton ha speso parole importanti per Schumi. “La voglia di conquistare il record di vittorie in Formula 1? Non la sento e, anche se dovesse accadere, Schumacher rimane il più grande di tutti i tempi”.

La famiglia di Michael Schumacher, con una lettera, ha voluto ringraziare tutti i fan e specificare che Michael è: “In buone mani e stiamo facendo tutto quanto umanamente possibile per aiutarlo“. La Fondazione Keep Fighting ha creato, infine, l’applicazione ufficiale di Michael Schumacher che è, da oggi, disponibile per rivivere, in un museo virtuale, la straordinaria carriera del Kaiser.