Mille Miglia: a spasso nel passato con la corsa più bella del mondo

Le strade d’Italia hanno ospitato la 37esima rievocazione della storica competizione automobilistica

La Mille Miglia è sempre un tuffo nel passato. Ogni anno, la rievocazione storica della corsa automobilistica che si svolse tra il 1927 ed il 1954, raccoglie migliaia di appassionati ai lati delle strade italiane per ammirare dei veri e propri gioielli, conservati egregiamente dai rispettivi proprietari. Oltre 18oo i chilometri percorsi anche nell’edizione 2019, sempre ricchi di fascino per chi guida e chi può osservare tali gioielli.

Ben quattro i giorni di durata della passerella, in un percorso scattato come sempre da Brescia, arrivato a toccare la capitale Roma per poi tornare in Lombardia, passando dalla bellezza di Firenze e da centinaia di paesini sparsi per l’Italia. Bellissimo vedere gente di ogni età osservare il passaggio di queste splendide auto, tutti pronti ad immortalarle con telefonini o macchine fotografiche. Purtroppo in questa edizione il meteo non è stato proprio benevolo, ma neanche questo aspetto è riuscito a fermare la curiosità e l’amore per le auto d’epoca degli appassionati, o anche di semplici cittadini ammaliati dalla storia che si parava davanti ai loro occhi.

Innumerevoli i marchi italiani presenti, cominciando dalla Fiat, passando per Alfa Romeo, Lancia, Maserati ed ovviamente Ferrari. Diversi i personaggi di spicco impegnati, come i famosi chef Joe Bastianich e Carlo Cracco, ma anche piloti automobilisti che hanno fatto la storia della 24 ore di Le Mans, come Emanuele Pirro e Romain Dumas. Insomma, un evento unico che conserva l’eroismo di un passato ormai lontano, ma che la bellezza della Mille Miglia riesce a risvegliare nel mese di maggio di ogni anno.

Nelle foto di Alessandro Messi il passaggio all’interno del capoluogo sabino di Rieti.