Dopo aver visto ripetutamente le qualifiche, tutte, Q1-Q2-Q3, c’è qualcosa che lascia dei sospetti sul comportamento della seppure straordinaria Mercedes W05, e non è solo la potenza in accelerazione, verificabile anche nelle altre vetture con la stessa motorizzazione, ma è il comportamento in curva evidenziato soprattutto nella Q1, le vetture, entrambi, erano stabili come su binari, e senza i difetti tipici delle motorizzazioni sovralimentate, nessun ‘colpo di coda’ e nessun controllo al limite, ricordiamo che
nonostante lo sviluppo al simulatore e al banco, TUTTE le vetture sono nuove e rivoluzionarie e un qualche difetto di gioventù dovrebbero pur averlo, per giunta sotto la pioggia e con tratti della pista con notevoli quantità di acqua la W05 è sempre stata letteralmente attaccata all’asfalto, non solo, la differenza con le altre scuderie nella Q1 è stata mediamente di 1,5 secondi a giro, mentre è abbastanza noto che con condizioni del genere alcuni piloti, quelli più portati, possono fare la differenza, e non mi sembra che Hamilton e Rosberg siano diventati famosi per grandissime prestazioni sotto la pioggia, al contrario proprio altri Piloti tra cui Vettel, in genere spiccano in situazioni di questo tipo; la ‘stranezza’ di tutta la prestazione è la differenza della Q2 e Q3 dove le prestazioni si sono livellate probabilmente a causa di altra pioggia caduta con più intensità, sono stati gli avversari ad avvicinarsi sfruttando condizioni meteo al limite?

Oppure alla Mercedes hanno optato per mappature differenti? Rosberg ha sopravanzato Alonso di un niente, merito dello Spagnolo che ha saputo guidare con tutto il suo talento? Dopo i tanti sospetti delle stagioni passate, dei cambiamenti in corsa, di presunti TC mai comprovati, di scarichi soffiati (veramente basta il soffiaggio di una bancata del vecchio V8 per restare attaccati al suolo in una curva?) e di deroghe varie, non ci vorrebbe proprio che cominci ad aleggiare nel Paddock il sospetto che qualcuno non rispetti le regole, regole che, purtroppo, consentono, vista la natura delle nuove monoposto, di controllare la trazione in molti modi, le vecchie vetture disponevano di software di gestione, ma mai come in questa stagione il controllo dell’intera vettura è gestito da tale dispositivo che è diventato la parte più importante delle Power Unit, e per il quale sono stati spesi ingenti capitali, ancor più che in altri componenti. L’augurio è che la Mercedes sia fuori da chiacchiere e sospetti e che se debba vincere lo faccia per superiorità a parità di comportamenti regolamentari, perché già sul misuratore di flusso della Gill, si sta ricorrendo alla giustizia sportiva e ancora non deve essere disputato il 2° GP della stagione, la F1 non ha bisogno di sospetti, la

Formula Uno ha bisogno di spettacolo e giustizia…

Marco Asfalto   

Twitter : @marcoasfalto

Seguici su Facebook Clicca su Mipiace

A proposito dell'autore

Post correlati

4 Risposte

  1. messi

    Beh secondo me la Mercedes ha trovato il modo di sfruttare al 100% il motore elettrico che in uscita di curva ti da tanta trazione senza picchi di potenza come succede alla Ferrari e secondo il mio orecchio hanno trovato una sorta di fasatura di accensione del motore tipo gli scoppi irregolari della yamaha motogp. Se ci fate caso gira poco e ha un rumore “sordo” contrariamente al Ferrari che gira da v6 a scoppi regolari screamer come quello honda sempre motogp.
    Ciao

    • ZioTure

      Interessante come si dice mi hai messo la pulce nell’orecchio, adesso a scandagliare il web per trovare i filmanti e fare un confronto.
      Comunque sia e comunque funzioni è un vantaggio notevole credo quantificabile nell’ordine di 3 decimi, mezzo secondo.
      Se vogliamo essere inguaribili ottimisti c’è da dire che in Ferrari ci sono ancora molte aree da migliorare,
      Un aerodinamica stranamente semplice, da notare che la Ferrari non usa nemmeno il Monkey seat al posteriore e ha un fondo tutto sommato ” liscio ” rispetto ad esempio alla Williams o alla stessa Mercedes, che hanno tante piccole soluzioni originali.
      Il motore è ancora in alto mare sopratutto l’elettronica e il software ed infine la gestione delle gomme non è ottimale ma sembra chiaro che se migliorerà la trazione automaticamente migliorerà l’usura. Ad essere realisti cio’ che fa paura non è tanto il distacco, ma cio’ che abbiamo avisto negli anni passati una ferrari quasi impotente che porta poche soluzioni e molto lenta nello sviluppo.
      ma il problema è che gli altri non stanno mica a guardare,

      • maxleon

        E’ esattamente quello che penso anche io, la speranza è che avere la galleria del vento nuovamente a Maranello sia una spinta in più ad accelerare il processo con l’eliminazione di tutti quelle difficoltà intermedie dovuti alla logistica.

        Anche riguardo alle prestazioni, non sono del tutto insoddisfatto, quello che mi lascia senza parole è la lentezza con cui stanno lavorando, mi aspettavo una Ferrari più reattiva in questo senso, voglio solo sperare che ciò sia dovuto alla mole di lavoro che stanno effettuando, perchè se così non fosse, vuol dire che ancora una volta, nonostante la rivoluzone interna non hanno risolto il problema.

  2. messi

    Una domanda che non c’ entra con le PU ma come fa la Mercedes ad avere superato i controlli dell’altezza minima del muso se è più alto almeno del doppio rispetto a tutti gli altri?
    Specialmente a quello della Ferrari che ha diciamo forme simili.

Scrivi

Formula 1 - Notizie F1, News Auto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: