Dopo aver visto ripetutamente le qualifiche, tutte, Q1-Q2-Q3, c’è qualcosa che lascia dei sospetti sul comportamento della seppure straordinaria Mercedes W05, e non è solo la potenza in accelerazione, verificabile anche nelle altre vetture con la stessa motorizzazione, ma è il comportamento in curva evidenziato soprattutto nella Q1, le vetture, entrambi, erano stabili come su binari, e senza i difetti tipici delle motorizzazioni sovralimentate, nessun ‘colpo di coda’ e nessun controllo al limite, ricordiamo che
nonostante lo sviluppo al simulatore e al banco, TUTTE le vetture sono nuove e rivoluzionarie e un qualche difetto di gioventù dovrebbero pur averlo, per giunta sotto la pioggia e con tratti della pista con notevoli quantità di acqua la W05 è sempre stata letteralmente attaccata all’asfalto, non solo, la differenza con le altre scuderie nella Q1 è stata mediamente di 1,5 secondi a giro, mentre è abbastanza noto che con condizioni del genere alcuni piloti, quelli più portati, possono fare la differenza, e non mi sembra che Hamilton e Rosberg siano diventati famosi per grandissime prestazioni sotto la pioggia, al contrario proprio altri Piloti tra cui Vettel, in genere spiccano in situazioni di questo tipo; la ‘stranezza’ di tutta la prestazione è la differenza della Q2 e Q3 dove le prestazioni si sono livellate probabilmente a causa di altra pioggia caduta con più intensità, sono stati gli avversari ad avvicinarsi sfruttando condizioni meteo al limite?

Oppure alla Mercedes hanno optato per mappature differenti? Rosberg ha sopravanzato Alonso di un niente, merito dello Spagnolo che ha saputo guidare con tutto il suo talento? Dopo i tanti sospetti delle stagioni passate, dei cambiamenti in corsa, di presunti TC mai comprovati, di scarichi soffiati (veramente basta il soffiaggio di una bancata del vecchio V8 per restare attaccati al suolo in una curva?) e di deroghe varie, non ci vorrebbe proprio che cominci ad aleggiare nel Paddock il sospetto che qualcuno non rispetti le regole, regole che, purtroppo, consentono, vista la natura delle nuove monoposto, di controllare la trazione in molti modi, le vecchie vetture disponevano di software di gestione, ma mai come in questa stagione il controllo dell’intera vettura è gestito da tale dispositivo che è diventato la parte più importante delle Power Unit, e per il quale sono stati spesi ingenti capitali, ancor più che in altri componenti. L’augurio è che la Mercedes sia fuori da chiacchiere e sospetti e che se debba vincere lo faccia per superiorità a parità di comportamenti regolamentari, perché già sul misuratore di flusso della Gill, si sta ricorrendo alla giustizia sportiva e ancora non deve essere disputato il 2° GP della stagione, la F1 non ha bisogno di sospetti, la

Formula Uno ha bisogno di spettacolo e giustizia…

Marco Asfalto   

Twitter : @marcoasfalto

Seguici su Facebook Clicca su Mipiace

A proposito dell'autore

Post correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: