Leclerc:”Con Seb tutto chiarito e non si ripeteranno contatti tra noi”. Così Charles Leclerc arriva ad Abu Dhabi, pronto ad archiviare il crash con Vettel.

Potremmo porre la parola fine, alla questione relativa al crash tra Vettel e Leclerc in Brasile?
Forse.
Forse, a giudicare dalle parole di Charles Leclerc nel giovedì del Gran Premio di Abu Dhabi. Stando a quanto dichiarato da Leclerc: “Con Seb tutto chiarito e non si ripeteranno contatti tra noi“, tutto sembra essere risolto in casa Ferrari.

Manca, però, la prova della pista, dove già da Domenica, ma soprattutto dal 2020, i due Ferraristi torneranno a scontrarsi ruota a ruota. Un battaglia che, senza dubbio, sarà dura ma si spera leale e pulita. È mancata, a dire il vero, anche la replica dall’altro driver coinvolto nel crash, Sebastian Vettel, il quale era assente ad Abu Dhabi a causa della nascita del suo terzo figlio. Senza dubbio però, anche il Tedesco avrebbe rilasciato dichiarazioni pacate e atte a spegnere la polemica. Diamo dunque per buona questa versione, ed andiamo ad analizzare quelle che sono le parole del Monegasco della Rossa, relative ad una pace ormai tornata, a Maranello.

“Penso che sia stato molto sfortunato prima di tutto – ha esordito Charles – perché il tocco è stato estremamente piccolo, ma ha causato un grande dramma”.

Un piccolo contatto, quello delle due SF90 ad Interlagos, che ha avuto pesantissime conseguenze sia sull’immagine del team che sul rapporto tra i piloti. Un contatto che, inevitabilmente sarebbe successo, prima o poi, ma che è stato utile a chiarire quelle che sono le regole d’ingaggio tra i due alfieri della Rossa. Regole ormai chiare, che Seb e Charles sembrano aver ben recepito, per evitare altri crash in futuro.

“Come squadra, penso che probabilmente dovremmo provare ad essere meno aggressivi l’uno con l’altro perché queste cose non si ripetano. Per il team, non va bene, per tutti quelli che ci supportano, non va bene, quindi proveremo ripeterlo di nuovo”.

A corredo di queste parole, il 22enne del Principato, ha poi ammesso che ha avuto un diretto confronto con Vettel, nel quale i due hanno riconosciuto le loro colpe, mostrando grande maturità e grande oggettività nell’analisi dei fatti.

“Abbiamo cercato di comprendere entrambe le nostre posizioni. Penso che probabilmente Seb non avrebbe dovuto andare a sinistra. Io probabilmente avrei potuto fare un lavoro migliore evitando di andare a sinistra.  Entrambi abbiamo delle responsabilità, ma penso che la cosa più importante sia che tutto sia chiaro con Seb. Andiamo avanti”.

Charles Leclerc

Andare avanti, dunque, è l’imperativo in Ferrari e, sentendo l’ex FDA, si andrà avanti senza ripercussioni, nel rapporto tra lui e Vettel, in seguito al crash Brasiliano. Anzi, imparando fa quel momento, i due avranno maggiore consapevolezza di dover anteporre il bene del team alla gloria personale.

“Saremo ancora in grado di correre insieme. Ovviamente Seb ed io siamo molto competitivi, entrambi vogliamo vincere, ma dobbiamo anche trovare il giusto compromesso: stiamo gareggiando per la stessa squadra”.

“Dobbiamo essere meno aggressivi l’uno contro l’altro, dare maggiore spazio affinché queste cose non si ripetano. A parte questo, non credo che ci sia molto che possiamo fare.  Come ho detto, le conseguenze sono state enormi nell’ultima gara, ma se guardi indietro nel contatto, è stato molto, molto piccolo”.

Pace fatta, dunque, in casa Ferrari? Sarà la pista a dirlo, iniziando da Domenica prossima…

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: