In occasione del Gran Premio di Silverstone ne sono successe di cotte e di crude, di certo gli appassionati hanno avuto di che gustarsi dal divano di casa per 2 ore abbondanti, tra partenze concitate, colpi di scena, sospiri di sollievo tirati e lotte all’ultimo sangue nonché sorpassi alla Copse. Una cosa che però non ha lasciato soddisfatti i tifosi della rossa è certamente il piazzamento di Leclerc, certo da una parte c’è la gioia per il trionfo della Rossa di Sainz (la prima in carriera), ma dall’altro lato un po’ di rammarico per il risultato di Leclerc rimane, soprattutto perchè è il monegasco a giocarsi concretamente il mondiale 2022. Charles a pochi giri dalla fine stava gestendo il vantaggio accumulato da leader, seppur con l’ala anteriore danneggiata, poi però il ritiro di Ocon sul rettilineo del traguardo a causa di un problema tecnico ha rimescolato le carte in tavola, Leclerc non è rientrato per cambiare le gomme, cosa che hanno invece fatto tutti quelli dietro di lui e alla ripartenza la differenza di mescola si è fatta sentire: Leclerc su gomme dure usate non ha potuto molto sui suoi diretti rivali con soft nuove, ma ci ha regalato comunque sorpassi e lotte fino all’ultimo sangue mostrandosi degno del posto che occupa e dimostrando ancora una volta, se mai ce ne fosse stato bisogno, il talento che possiede, poi il monegasco si è dovuto arrendere ad una misera, se paragonata alla posizione che stava tenendo fino a 10 giri dalla fine, 4° posizione. Intervistato Leclerc ha dimostrato molta calma e ha detto:

“Si poteva fare diversamente in occasione della Safety Car? Non lo so. Ovviamente è ancora una gara dove il risultato finale non c’è. Io ho fatto di tutto, credo si sia visto anche nella difesa alla fine. Di più non so cosa potevo fare. Però, io ero la macchina davanti al momento della Safety Car. La squadra ha deciso di diversificare le strategie, non fermare la vettura davanti e fermare quella dietro. Per me ovviamente non era la decisione giusta, ma è così. Chiarimenti? Non sono nessuno per chiedere chiarimenti alla Ferrari. È stata una gara frustrante. Ho l’impressione di aver perso tempo (dietro a Sainz, ndr) nel primo stint. Oggi è la vittoria di Carlos e non vorrei che il focus venga spostato sulla mia delusione, ma sulla sua prima vittoria, è un momento speciale per lui. Ma da parte mia non posso nascondere la mia delusione. Occasione persa in ottica Mondiale? Penso che questo sia abbastanza ovvio”.

A proposito dell'autore

Post correlati

Scrivi

Formula 1 - Notizie F1, News Auto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: