Le prove libere del Gran Premio del Giappone non regalano sorprese. Rosberg precede Hamilton in entrambe le sessioni. Le Ferrari taccate di un secondo la mattina e 8 decimi il pomeriggio, che hanno portato qui aggiornamenti e novità aerodinamiche. Importanti anche in funzione 2017 (si dice), le modifiche aerodinamiche sull’anteriore piacciono ai piloti: “l’inserimento in curva è migliore” dicono. Tuttavia questa pista è il fac-simile di Silverstone in terra d’Asia. Le curve veloci e i cambi di direzione non aiutano le Rosse, ancora allergiche a questo tipo di caratteristiche. In cui invece sguazza la Red Bull, più felice che mai della vittoria in Malesia e forte dei due piloti più informa del momento che si spingono a vicenda. Da quando è arrivato Verstappen Ricciardo è molto più veloce: chiara conseguenza di un sano dualismo tra piloti affamati di vittoria e risultati. Come dovrebbe essere in tutte le scuderie del resto. I piloti della Ferrari sono di livello assoluto, due campioni del mondo, dunque cosa chiedere di più? La stagione di Raikkonen è  molto positiva, quasi il massimo che gli si può chiedere con questa macchina. Vettel è invece un punto di domanda. Apparso in ombra in questo finale di stagione, forse patisce una macchina non progettata su misura per lui, forse l’impossibilità di essere uomo squadra tanto quanto vorrebbe. Le parole di Arrivabene suonano come un monito: “tutti devono guadagnarsi il rinnovo”; ma non è forse la regola per tutti quanti in un’azienda? Anzi, riteniamo che se entro il 2018 non avrà tra le mani una macchina competitiva, sarà proprio il tedesco il primo a guardarsi intorno.

La notizia della settimana che serpeggia nel paddock è però dirompente a livello editoriale. Pare che il sito Motorsport.com abbia finalizzato l’acquisizione di Autosport e di altre testate del settore auto del gruppo Haymarket, storico editore inglese che da oltre 50 anni era è stata attiva nel segmento del motorsport. Motorsport.com continua così lo shopping di firme e testate prestigiose con l’obiettivo, ormai chiaro, di creare un immenso polo editoriale dedito interamente al motorsport. La notizia ridefinisce completamente l’intero panorama delle testate di motori inglesi, un tempo sulla cresta dell’onda, oggi in affanno per l’avanzata del web e la crisi della carta stampata che, sebbene minore in Gran Bretagna rispetto all’Italia, è comunque palpabile. Una novità se non altro, che ne paddock di Suzuka non è passata inosservata. Secondo voci non confermate lo shopping del gruppo motorsport.com potrebbe non essere finito, e sarebbe destinato a continuare nel prossimo futuro. Siamo certi che questo catalizzerà l’attenzione dei prossimi GP e nelle prossime settimane.

Intanto domani le qualifiche (ore 8 italiane) si prevedono bagnate dalla pioggia: l’appuntamento è per domani con il nostro inviato in pista. Stay tuned!

di Stefano De Nicolo’  (@stefannodenicolo)

A proposito dell'autore

Post correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: