Notizie F1

Gp Emilia Romagna, Lando Norris in cerca del bis

Formula 1 Lando Norris – A Miami ha potuto assaporare per la prima volta nella sua carriera cosa voglia dire concludere la gara davanti a tutta la concorrenza. E, tra una bottiglia di spumante fatta liberare del suo contenuto addosso alla concorrenza e due ricevute sul podio, si è seduto sul trono. Lando Norris e la sua Mc Laren non hanno alcuna intenzione di far restare confinato quel momento di giubilo al novero dell’episodico. E sul circuito di Imola proveranno ancora a fare la voce grossa. Che Lando il britannico scintillasse di talento lo sapevano ormai anche le pietre. Ma la vittoria di Miami è arrivata come una sorta di certificazione di TPG, ovvero talento di pilota garantito.

Tra quanti credono che Lando il trionfator d’America possa arrivare lontano vi è lo stesso Max Verstappen che, forse un po’ a malincuore visto che vorrebbe continuare a stracciare la concorrenza ma a ragion veduta e con cartesiana evidenza, ha espresso un vaticinio preciso: per Norris è stata la prima vittoria ma non sarà l’ultima.

Ma vi è anche un altro campione del mondo che fu, ovvero Jenson Button, a essere convinto della possibilità di Norris di allargare in modo indefinito la quantità delle sue affermazioni nel circus. E infatti, parlando a Sky Sport UK come anche riportato da Formula Passion, ha chiarito subito il suo Lando pensiero: “sono molto orgoglioso di lui – ha detto- ci è voluto molto tempo perché finalmente accadesse, ti sembra sia passata un’eternità quando pratichi questo sport da un po’ e non hai ancora mai vinto una gara, ha avuto qualche occasione ma le cose non avevano funzionato per lui, vederlo sul gradino più alto è molto bello”.

Sì, ci si diverte anche lui e non ne fa mistero. L’emozione provata è quella di un bambino che strappa applausi a una recita venuta benissimo, Il talento è quello di chi, davvero, può spingersi molto lontano e, in futuro, potrebbe aspirare all’alloro. Forse una rondine Gran Premio non fa primavera. Ma se il buongiorno si vede dal mattino, Norris ha le sue carte da giocare. E buone.

Lascia un commento