La prove libere lasciavano presagire una qualifica a sorpresa per il Gran Premio di Baku; Lewis Hamilton trova sempre il tempo di smentirci ed è imbattibile: con la Pole Position di oggi Lewis vanta la conquista della prima piazza in griglia in qualifica per ogni Gran Premio in calendario.

Credits: F1

Nel Q1 tira già aria di Pole Position, con le Mercedes e le Red Bull che si rincorrono sul giro veloce; meno protagoniste le Ferrari, con Sebastian Vettel che dopo i problemi accusati in mattinata, scende in pista con la prima specifica PU. Tanto il traffico in pista, tra le strette strade del circuito cittadino di Baku, con tanti piloti che sfiorano le barriere. Hamilton, comunque, segna un nuovo record della pista: prima con  1.42.3s, poi con 1.41.9s, ma la RB13 di Max Verstappen non è poi così lontana, a 5 decimi in seconda posizione, mentre Bottas sembra essere un po’ in difficoltà, 7° a 1s dal compagno di squadra.

Il finlandese si risveglia in Q2, dove la corsa alla pole position continua ancora agguerrita. I punti canadesi sembrano, invece aver giovato al giovanissimo Lance Stroll che quasi mette in difficoltà l’ex pensionato compagno di squadra, Felipe Massa, che più di una volta bacia le barriere.

Credits: F1

Anche Sebastian Vettel torna a spingere già dal termine del Q2, dopo una mattinata passata interamente ai box, mentre Stroll si qualifica per la prima volta per il Q3.

Un Q3 in cui l’obiettivo è segnare subito il tempo più veloce, ma quasi tutte le monoposto in pista hanno bisogno di un giro di riscaldamento. La sfida è tutta tra le due Mercedes, mentre le Ferrari e la Red Bull sono li a combattere per la seconda fila. Week end non proprio facile per Vettel che sembra ricordare l’Hamilton di Monaco. Il traffico, unito agli errori e la PU sembrano non permettergli di mettere insieme un giro veloce. ll primo colpo di scena della qualifica arriva grazie a Ricciardo, che dopo aver sfiorato il muro, si ferma in causando bandiera rossa quando mancano solo 3 minuti alla bandiera a scacchi ed è Bottas ad aver segnato il giro veloce!

Credits: F1

Il cronometro riparte, con un solo tentativo per cercare di prendere la Pole Position: solo Verstappen, entrato in pista per primo, ha la possibilità di effettuare due giri veloci. Lewis Hamilton arriva sul traguarda, 1.40.523s, è Pole Position provvisoria, ma Max non ce la fa. Lewis Hamilton segna la 66° Pole Position e un ulteriore record nel suo palmares. E’ il Pole Man imbattibile di quest’anno, avendo segnato la Pole in ogni GP in calendario. Seconda fila completamente rossa, con Raikkonen in 3° posizione seguito da Vettel e Max Verstappen in 5°. Anche in questo week end le Mercedes si sono ben nascoste, per sfoderare tutta la loro potenza solo nella sessione di qualifica.

Credits: F1

“Uno dei giri più entusiasmanti della stagione; tanta pressione, a causa della temperatura delle gomme. Sono contento.” ha dichiarato subito dopo la Qualifica Lewis Hamilton al microfono di Davide Valsecchi. Sperava per la Pole anche Valtteri Bottas, che si dice deluso della sua 2° posizione. Anche lui ha avuto problemi a causa delle gomme, così come Kimi Raikkonen.

In seguito, la classifica completa delle Qualifiche del Gran Premio di Arzebajan.

Credits: F1

di Marika Laselva
Twitter: @MarikaLaselva

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: