Raikkonen, Alonso e Bottas hanno aperto il week-end con le loro prime sensazioni

Con la conferenza stampa piloti del giovedì siamo entrati ufficialmente nel vivo del secondo appuntamento stagionale, in programma per domenica sulla pista di Al Sakhir. Il Gran Premio del Bahrain dal 2014 in avanti si disputa in notturna e la partenza ci sarà alle ore 17:10 ora italiana.

Da pochi minuti Kimi Raikkonen, Fernando Alonso e Valtteri Bottas hanno rilasciato le loro prime dichiarazioni in vista della gara, commentando anche quello che sarà il futuro della F1 tramite l’operato di Liberty Media.

Molto interessante ascoltare le parole di Valtteri Bottas, che certamente dovrà dare risposte al suo team dopo il disastro di Melbourne: ”Ovviamente non è stato l’inizio in cui speravo, ma la macchina è velocissima e sono qui per dimenticare quanto accaduto due settimane fa. In Bahrain lo scorso anno ho ottenuto la mia prima pole in carriera, quindi perchè non provare a ripetersi”.     Il finlandese ha poi sottolineato che la Mercedes non deve sottovalutare i suoi rivali, specialmente dopo la vittoria della Ferrari in Australia ed ha aggiunto: ” La Rossa qui è sempre andata fortissimo e anche domenica sarà dura da battere. Occhio anche alla Red Bull che non ha ancora fatto vedere tutto il suo potenziale”.

Kimi Raikkonen ha voluto mettere subito a tacere le voci su un presunto ”mal di pancia” all’interno della Scuderia Ferrari. Infatti, dopo lo scorso Gran Premio, è uscito un team radio in cui si lamentava con la squadra per non avverlo avvertito sulla strategia di Vettel. ”Iceman” ci ha tenuto a far capire che non esiste nulla di tutto ciò e che continuerà a dare il meglio per la squadra.            ”La macchina era buona a Melbourne, ma si può sempre migliorare. Su questa pista ho ottenuto moltissimi podi ma non sono mai riuscito a vincere. Se sono preoccupato per il gap in qualifica dalla Mercedes? Preferirei prendere 7 decimi in ogni sabato e vincere ogni domenica, è quello che conta alla fine”.

Appare invece molto in forma e carico di ottimismo Fernando Alonso, rigenerato dal quinto posto di Melbourne dopo i disastri dell’epoca Mclaren-Honda. ”Prendiamoci il quinto posto, abbiamo il potenziale per avvicinarci ai 3 top team, saranno fondamentali i prossimi mesi per capire quali reali speranze abbiamo di competere per il mondiale. Se dovessimo essere ancora lontani  – prosegue lo spagnolo – sarebbe bello riuscire a salire sul podio. Quest’anno i nostri risultati dipendono dal nostro potenziale e se arriveranno le occasioni, dovremo essere bravi a capitalizzarle”.

Al termine della conferenza stampa, ai piloti è stato chiesto un commento su cosa si aspettano dalle novità sul futuro del circus iridato che verranno annunciate domani da Liberty Media. Alonso anche su questo argomento è parso tranquillo è fiducioso ritenendo i nuovi padroni americani come molto aperti verso i team. Lo spagnolo è convinto che saranno apportate modifiche che miglioreranno lo show. Alonso vorrebbe fosse aumentato lo spettacolo, con prestazioni più simili tra i team, ma ha aggiunto che anche negli anni ’90 c’erano vetture dominanti ed altre doppiate. Da sempre è così.

Raikkonen come al solito è stato disinteressato con le cose che non riguardano la pista:”Spero prendano decisioni giuste, ma non sono cose che mi riguardano. Il potere ce l’hanno loro e non io, non posso fare nulla. Infine Bottas si è allineato alle parole di Alonso, ritenendo che sarebbe giusto, specie per i fan, che ci fossero più battaglie e più sorpassi in pista.

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: