Le interviste dei piloti Ferrari prima del GP di Monaco

Charles

“Senza dubbio per me questa è una gara speciale, correre a Monaco da pilota della Scuderia Ferrari ti riempie di orgoglio – ha affermato Charles
Darò il massimo per ottenere un grande risultato. Non abbiamo iniziato la stagione come avremmo voluto – ha ammesso Charles – ma di giorno in giorno il nostro livello di comprensione della SF90 migliora. Questa è una pista molto particolare ma credo che i tanti chilometri di test fatti a Barcellona ci potranno essere utili anche qui. L’atmosfera nel team è serena, e questo conferma che si stanno facendo le cose a modo. Si tratta di lavorare, tanto, come squadra”.

Seb

“Ho avuto la fortuna di conoscere Niki e di chiacchierarci spesso: è stato un vero privilegio. Non era mai banale nelle sue valutazioni e sono convinto che nessuno riuscirà a colmare il vuoto che lascia nel nostro sport”. In vista del weekend di Monaco, Sebastian ha detto di essere pronto per questa gara così particolare: “Qui può succedere di tutto, perché ci sono moltissime variabili da tenere in considerazione: traffico, muretti, condizioni atmosferiche, possono determinare qualunque risultato. E mi sento di dire che un bel risultato ce lo meritiamo. Abbiamo lavorato tanto e lo stiamo continuando a fare, ma non siamo riusciti a raccogliere quanto sarebbe stato giusto. Sappiamo che dobbiamo lavorare per migliorare e raggiungere il livello di competitività che aspettavamo da inizio stagione”.

 

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: