Il bilancio della stagione 2022 per la Ferrari F1 non può in alcun modo essere positivo, quanto meno per quanto riguarda la gestione di piloti e vettura. Una stagione partita in maniera strepitosa, con due vittorie nelle prime tre gare e un pilota in grado di domare la F1-75 come nessun altro, ma sfortunatamente, proseguita come peggio non ci si poteva augurare. Per Charles Leclerc, a causa di una scuderia non all’altezza del suo nome e di una vettura divenuta ormai terza forza in pista, le ambizioni mondiali sono rimandate al 2023.

Proprio Leclerc in una recente intervista si è lasciato andare a qualche commento riguardante come il suo rapporto con la Ferrari F1 e le numerose critiche subite dalla stessa scuderia di Maranello:

“Non mi concentro sulle critiche”, ha dichiarato il pilota monegasco del cavallino. “Sono abbastanza sicuro che ci sia parecchia negatività intorno a noi, ma penso che non dovremmo concentrarci su questo. Non aiuterà in nessun modo. Penso che dovremmo focalizzarci su altre cose. Sono sempre più schietto rispetto a chiunque altro riguardo i miei errori quando parlo con i media. Ogni volta che commettiamo errori come squadra, preferisco affrontarlo in una maniera diversa, cioè non parlandone pubblicamente ma tenendolo all’interno del team. Penso che all’interno della squadra sia chiaro che questo è il mio approccio”.

“Quando le cose vanno male, le persone criticano e a volte lo fanno senza nemmeno un reale motivo dietro”

“La Formula 1 è uno sport molto, molto complesso. Credo che sia davvero difficile capire che le reali dinamiche e che cosa sta esattamente succedendo fino a che non si lavora davvero all’interno di quello stesso ambiente. Dobbiamo essere bravi a non farci influenzare da ciò che succede intorno a noi. Dobbiamo semplicemente attenerci ai nostri piani e al lavoro che dobbiamo fare, essere onesti all’interno della squadra e lavorare su quello”.

Scrivi

Formula 1 - Notizie F1, News Auto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: