Dopo la pandemia e la guerra in Ucraina, l’inflazione in diversi paesi europei è salita al livello più alto degli ultimi decenni e l’aumento dei costi energetici e di trasporto ha reso difficile per i migliori team di F1 rimanere al di sotto del tetto di budget di $ 140 milioni, con budget ben allocati prima dell’inizio dell’invasione ucraina.

I team che già operano con il budget cap, come Mercedes, Ferrari, Red Bull e McLaren, rischierebbero di violare i regolamenti senza misure drastiche per ridimensionare ulteriormente i propri team. E stanno spingendo per un adeguamento temporaneo per contenere i costi.

Il capo del team Haas Steiner ha avvertito che “la F1 non dovrebbe cambiare il limite di budget e quindi aumentarlo perché questo è effettivamente un bene per i team di medio – bassa classifica”, sebbene fosse disposto a prendere in considerazione un’indennità temporanea per i costi di trasporto, che può essere monitorata da la FOM.

Il capo della Mercedes Wolff ha sottolineato che non vuole che la F1 sollevi il tetto solo per “sopraffare” le squadre più piccole, ma ha riferito che voleva trasferire parte dell’indennità extra allo staff del team per adeguare i loro stipendi per l’inflazione.

“Non è che vogliamo generare più profitti, ma permettere alle persone di avere i loro stipendi compensati per l’inflazione straordinaria di cui stanno soffrendo”, ha detto Wolff.

“Nella mia posizione di proprietario di un team, voglio che il mio personale sia ben pagato soprattutto in tali circostanze difficili. I nostri costi energetici a Brackley sono aumentati da £ 2,5 a £ 6,5 milioni, i nostri costi di trasporto in modo più o meno similare.”

La Mercedes ha affrontato quello che Wolff ha definito un “doloroso” esercizio di ridimensionamento per soddisfare l’attuale limite di costo della F1 e ha detto che rivisitare quel processo, nel caso non si potesse trovare un compromesso, è l’ultima cosa che si vorrebbe fare.

“Vogliamo evitare in qualsiasi circostanza di riorganizzare e ristrutturare nuovamente i big team in un modo che sarebbe davvero dannoso per noi come squadra e per l’industria”, ha spiegato.

Scrivi

Formula 1 - Notizie F1, News Auto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: