Il team principal della Sauber, Frederic Vasseur, ha dichiarato che attualmente ci sono altre priorità e che il Circus non è il centro del mondo.

Nella giornata di ieri, la Formula 1 ha redatto un comunicato contenente la lettera del boss Chase Carey a tutti i fans. La volontà del capo di Liberty Media è quella di dare il via al mondiale 2020 dall’estate, per farlo concludere a dicembre. L’obiettivo è quello di portare a termine un numero di gare compreso tra i 15 ed i 18 appuntamenti, una vera e propria impresa logistica. In tutto ciò va calcolato che entro luglio la pandemia di Coronavirus dovrebbe essere totalmente sparita per dare il via al campionato, ipotesi non propriamente realistica. Ad usare il pugno duro contro l’effettiva partenza del mondiale è Frederic Vasseur, team principal dell’Alfa Romeo Racing.

Il capo del team elvetico ha concesso un’intervista a Canal+, dove ha fatto capire senza mezzi termini il suo parere sulla situazione attuale: ”Non siamo il centro del mondo. Senza la volontà di essere cattivi, la Formula 1 non è per nulla utile alla società. Siamo in possesso di alcune tecnologie che stiamo sviluppiamo  ma non siamo nemmeno il centro del mondo. Oggi ci sono altre preoccupazioni: quando si guarda all’entità del danni causata dal coronavirus ed alle difficoltà che causa, tenendo conto anche del personale medico e dell’enorme quantità di lavoro che ha da fare. Dobbiamo restare nel nostro angolo ed essere umili”.

Vasseur ha poi utilizzato il termine decenza, confermando che il Circus deve farsi da parte per il momento: ”Non voglio dire di non spingere per tornare a correre il prima possibile. Dobbiamo fare tutto quello che possiamo per tornare a farlo, ma a volte l’umiltà non fa male. Devi essere in grado di fare il punto della situazione riguardo a quello che fai e quello che invece ti succede attorno. Dovremmo avere almeno un minimo di decenza. Quando ci sono persone malate, o anche molto malate, forse non è il momento di andare in giro con una macchina. Devi sapere come restare al tuo posto. Ci sarà il momento in cui si potrà tornare su un palco e fare spettacolo, e noi ci saremo. Ma bisogna restare calmi e mantenere un po’ di decenza”.

 

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: