Nella terza sessione di libere Hamilton realizza il miglior tempo davanti a Bottas e Sainz. Red Bull in crescita, Ferrari a centro gruppo.

Come ieri, c’è ancora la Mercedes davanti a tutti nelle libere del GP di Russia. Lewis Hamilton ha stampato il miglior tempo in 1:33.279, ben 7 decimi davanti al compagno di squadra Valtteri Bottas. Tempi ancora alti in questa sessione di prove libere, a causa di una pista dal basso grip che ha causato diversi lunghi e testacoda. Terzo un ottimo Carlos Sainz, a 8 decimi dal leader con una McLaren dai due volti.

Ancora molto bene le Renault, con Ocon quarto a 9 decimi da Hamilton, mentre Daniel Ricciardo è solo decimo, rallentato dalla rottura di uno specchietto nel giro veloce. Piccoli miglioramenti anche per Racing Point, con Pérez quinto e Stroll ottavo dopo un venerdì anonimo. La vera incognita del sabato, tuttavia, è la Red Bull: Verstappen ha fatto registrare solo il sesto tempo a causa di un errore, ma è parso molto competitivo sul giro secco. Indecifrabile la prestazione di Albon, diciannovesimo e con il tempo cancellato per un’uscita di pista. La Ferrari resta invischiata nella lotta di centro gruppo: Vettel è settimo a più di un secondo da Hamilton, mentre Leclerc è dodicesimo.

Insieme alle Rosse troviamo le AlphaTauri: il padrone di casa Kvyat è nono, mentre Gasly, protagonista di un testacoda a curva 16, termina in undicesima posizione. In crescita la Williams, con Russell e Latifi che concludono rispettivamente in P13 e P15. In mezzo a loro la Haas di Grosjean, molto critico nei confronti dello scarso bilanciamento della vettura e finito in testacoda in curva 16. Sedicesimo Magnussen, mentre le Alfa Romeo soffrono in P17 e P18. Chiude la classifica Lando Norris, che monta il nuovo musetto in stile Mercedes sulla sua McLaren. Oggi alle 14:00 l’inizio delle qualifiche.

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: