Le seconde libere del GP di F1 a Silverstone portano Lance Stroll al comando davanti ad Albon e Bottas. In crescita la Ferrari quarta con Charles Leclerc, mentre Vettel continua ad avere problemi.

La Racing Point conferma il suo potenziale portandosi in testa alle prove libere del Gran Premio di F1 a Silverstone, con Lance Stroll in vetta in 1’27”274 montando la gomma Soft. Il canadese ha messo in mostra un grande passo a bordo della sua RP20, riuscendo a mettersi alle spalle la Red Bull targata Honda di Alexander Albon. Il thailandese ha chiuso ad appena 90 millesimi dal battistrada, ma ha compromesso tutto andando a sbattere alla Stove. Il #23 ha perso la monoposto in inserimento, picchiando contro le barriere e costringendo la direzione gara ad esporre la bandiera rossa. Nessun danno fisico, ma sicuramente un brutto colpo che potrebbe pesare sul suo morale.

La Mercedes è stata più umana nelle sessioni odierne: Valtteri Bottas ha chiuso al terzo posto a 157 millesimi di ritardo dalla vetta, mentre Lewis Hamilton è solo quinto. Le W11 hanno poi fatto la differenza sul passo gara, dove solo la Red Bull e la Renault di un sorprendente Esteban Ocon si sono potuti avvicinare per qualche giro. La Ferrari sembra essere nettamente migliorata, con Charles Leclerc quarto in mezzo alle frecce nere. In 1’27”570, il monegasco è a meno di tre decimi da Stroll, addirittura davanti alla monoposto del campione del mondo. Giornata da dimenticare per Sebastian Vettel, il quale è solo diciottesimo dopo aver perso mezza sessione a causa di alcuni problemi alla pedaliera. La Ferrari è poi tornata in difficoltà sul passo gara, dove non si è mai avvicinata ai rivali più diretti.

Per il momento non entusiasma la McLaren, con Carlos Sainz sesto e Lando Norris addirittura undicesima. Positivo il ritorno in F1 di Nico Hulkenberg, settimo nel giorno in cui sostituisce Sergio Perez. Il tedesco è a sei decimi dal compagno di squadra, un gap che ci sta tutto. Ottava l’AlphaTauri di Pierre Gasly davanti a Daniel Ricciardo. Gran passo in avanti per l’Alfa Romeo Racing, decima con Kimi Raikkonen e tredicesima con Antonio Giovinazzi. Davanti al pugliese c’è Ocon, mentre Max Verstappen è solo quattordicesimo. L’olandese è andato fortissimo in simulazione gara, mentre ha abortito il suo giro veloce a causa di un’incomprensione con la Haas di Romain Grosjean. Il francese è sedicesimo dietro a Daniil Kvyat, mentre Kevin Magnussen è diciannovesimo davanti alla Williams di Nicholas Latifi. La deludente giornata della Williams viene confermata da George Russell, il quale non ha fatto meglio di un diciassettesimo tempo. Alle 12 di domani le terze libere.

 

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: