Riferendosi all’errore nelle prove libere del GP di Miami che lo ha costretto a finire nuovamente a muro dopo un testacoda, Carlos Sainz ha affermato che “non è stato affatto facile riprendere la fiducia” per le qualifiche.

Lo spagnolo, che proviene da un altro weekend non facile come quello di Imola (costretto a ritirarsi subito dopo la partenza a causa di un contatto con Ricciardo), ha però ritrovato una discreta fiducia in vista delle qualifiche del sabato. Si schiererà infatti secondo per la gara dietro al compagno di squadra Charles Leclerc a soli 0,190 secondi.

Alla domanda su come avesse cambiato le cose dopo il suo precedente incidente, Sainz ha detto:

“Beh, non è stato affatto facile riprendere la fiducia in un circuito così difficile come questo nuovo su Miami. Ma ho riflettuto bene sull’incidente e penso di aver fatto giri buoni. Non abbastanza per la pole position, ma visto dove stavo, mi accontento”.

Ha aggiunto: “Penso che sarà una giornata interessante con tutto ciò che accadrà questo fine settimana. Non ho ancora fatto long run. Non ho messo il carburante sulla macchina e l’ho provata. Quindi i giri in griglia saranno la prima volta per avere un feeling, il che potrebbe essere piuttosto impegnativo.

Ma allo stesso tempo sono fiducioso con la macchina. La macchina è davvero buona da guidare qui, quindi penso che possiamo fare un buon lavoro”.

Sainz sembrava destinato a schierarsi terzo per la gara di domenica, con Max Verstappen in cima alla classifica dopo le prime manche in qualifica.

Ma un errore del pilota della Red Bull nel complesso delle curve 5/6 nel suo ultimo tentativo lo ha costretto ad interrompere il giro e ha permesso a Sainz di infilarsi davanti a lui e assicurarsi una doppietta Ferrari che mancava da Messico 2019.

Scrivi

Formula 1 - Notizie F1, News Auto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: